Ultimo aggiornamento martedì 07 Lug 2020 04:17
Search

Città Sant’Angelo, consiglio comunale straordinario sul caos Tari il 12 novembre

Un consiglio comunale straordinario con l’obiettivo di fare chiarezza riguardo al caos dei bollettini Tari 2015 spediti in ritardo quando la prima rata era già scaduta.

È quello che si terrà domani, giovedì 12 novembre, a Città Sant’Angelo.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Il pagamento della seconda rata è scaduto il 31 ottobre ma si è sovrapposto al versamento della prima rata visto il ritardo nell’invio delle cartelle, che per stessa ammissione dell’amministrazione comunale, era stata prorogata di 10 giorni “successivi alla notifica”, costringendo così i cittadini a dover pagare due rate in una.

«Ci indigniamo davanti a tutto questo caos», dicono i consiglieri comunali Maurizio Valloreo, Lucia Travaglini, Roberto Ruggieri e Matteo Perazzetti, «di cui ne fanno le spese come sempre i cittadini che stanno affrontando un grave periodo di crisi economica e di difficoltà a far quadrare i conti aggravato dalla tempistica e della scansione dei pagamenti, che ha portato a dover pagare l’ultima rata della Tari 2014 nel mese di maggio 2015 e dopo appena quattro mesi quest’ultimo salasso, con l’Imu che incombe a dicembre».

Responsabilità Comune torna a chiedere pubblicamente le dimissioni dell’assessore Denia Di Giacomo «perché l’inadeguatezza della sua figura non ha bisogno di altre conferme a danno della cittadinanza, come temiamo possa rivelarsi il futuro bilancio consuntivo».