Ultimo aggiornamento martedì 10 Dic 2019 18:51
Search

Spaccio droga Pescara, 10 arresti e 14 indagati: elicotteri e cinofili in azione [FOTO-VIDEO]

Spaccio di droga a Pescara, 10 arresti e 14 persone indagate complessivamente: questo l’esito di un’operazione condotta dai carabinieri oggi, mercoledì 20 novembre.
Per guardare la galleria di foto clicca sull’immagine qui di seguito:

Inserisci il tuo codice AdSense qui

I militari hanno eseguito l’ordinanza applicativa della misura cautelare in carcere emessa dal Gip su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica.

Le persone indagate sono accusate, a vario titolo, di spaccio di sostanze stupefacenti, prevalentemente nella zona di Rancitelli. L’operazione, denominata Iron Horse, si è svolta alle prime luci dell’alba di oggi, e ha visto coinvolti i Carabinieri della Compagnia di Pescara con ausilio di unità cinofile del Nucleo Carabinieri di Chieti, del 5° Nec (Nucleo Elicotteri Carabinieri) di Pescara e del personale della Compagnia di Ortona.

Quattordici, come detto, le persone coinvolte, tra le quali 4 indagate a piede libero.
Tra gli arrestati, persone dai 26 ai 52 anni di età.

Le indagini che hanno portato agli arresti odierni sono partite nello scorso mese di maggio da parte dei carabinieri del Nor di Pescara e si sono concentrate prevalentemente nella zona del Ferro di Cavallo nel quartiere di Rancitelli. Le indagini hanno riguardato lo spaccio di sostanze stupefacenti e sono state messe in atto tramite servizi di osservazione, controllo e pedinamento.

I militari hanno osservato gli spostamenti eseguiti da diversi assuntori provenienti sia da Pescara che dai comuni limitrofi, verso la zona del Ferro di Cavallo.
I clienti sono stati poi sottoposti a perquisizione per accertare l’eventuale compravendita di droga.

Grazie a ciò, sarebbero stati ricostruiti tutti i movimenti e le dinamiche dell’attività. Come sottolineato dai militari, nell’organizzazione dello spaccio avrebbero assunto dei ruoli importanti due persone (che figurano tra gli arrestati), rispettivamente di 49 e 45 anni. I due soggetti, stando a quanto emerso nelle indagini, avrebbero messo in contatto acquirenti e fornitori, concordando prezzi e modalità di cessione, accompagnando l’acquirente e, in alcuni casi, effettuando anche la consegna materiale dello stupefacente.

Durante le attività di questi mesi, i carabinieri hanno inoltre effettuato degli arresti in flagranza per detenzione e spaccio di stupefacenti, nei confronti di 3 persone, e sono stati anche sequestrati i seguenti quantitativi:

  • 300 grammi di eroina,
  • 150 grammi di cocaina
  • 50 grammi di “speedball”, miscela di eroina o morfina con cocaina o crack, originariamente utilizzata solo all’estero, ma negli ultimi anni diffusasi sempre più nel territorio nazionale.

Qui di seguito due video nei quali vengono mostrate, rispettivamente, le azioni svolte dai carabinieri appena descritte, e le dichiarazioni sulle operazioni eseguite da parte del capitano Antonio Di Mauro, comandante dei carabinieri della Compagnia di Pescara: