Ultimo aggiornamento lunedì 25 Set 2017 16:35
Search
antonio luciani

Luciani (sindaco Francavilla) candidato governatore Regione Abruzzo? Sì, ma…

Antonio Luciani prossimo candidato per guidare la Regione Abruzzo?
Questo il quesito al quale lo stesso sindaco di Francavilla al Mare ha provato a dare una risposta fornendo dettagli, dubbi e altre informazioni.

Con un lungo messaggio pubblicato su Facebook, dall’eloquente titolo “Regione Abruzzo 2019”, l’attuale primo cittadino francavillese ha espresso il proprio punto di vista sul suo attuale ruolo e sulla eventualità di una sua candidatura come governatore della Regione (alla luce delle numerose richieste in tal senso ricevute da amici e conoscenti).

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Fissando, con la schiettezza che da sempre lo contraddistingue anche sui social network, alcuni “paletti” e punti cardine, e chiedendo allo stesso tempo un’opinione al riguardo ai suoi amici, concittadini e utenti su Facebook.
Tre i punti chiave di Luciani sulla vicenda: il primo sul suo mandato come sindaco di Francavilla fino al 2021, e la sua idea di tornare alla vita privata al termine di tale esperienza (il sindaco è al suo secondo mandato alla guida della città adriatica); il secondo sulla possibile rinuncia al ruolo di sindaco solamente per candidarsi al ruolo di governatore della Regione Abruzzo, e il terzo e ultimo sull’impossibilità di concorrere a tale poltrona in “concorrenza” con l’attuale governatore D’Alfonso o con il presidente Legnini, e sull’idea di creare un’area moderata e non una coalizione basata solamente sui “simboli”.
Ecco qui di seguito il testo integrale del post di Antonio Luciani su Facebook:

REGIONE ABRUZZO 2019
La politica ha le sue forme e la sua sacralità che sinceramente non ho mai condiviso nè apprezzato. Preferisco essere quello che sono e “turbare qualche anima” scrivendo quello che penso qui su Facebook, senza veli, con trasparenza.
Molti amici mi stanno chiedendo di avanzare la mia candidatura alla guida della Regione Abruzzo per il 2019 e di farlo con una rete civica e moderata.
Vorrei chiarire una volta per tutte il mio pensiero in tre semplici punti.
La politica non è una professione, per cui sarò felicissimo di continuare a fare il Sindaco della mia città fino al 2021 per tornare poi alla mia vita una volta terminata questa fantastica e faticosa esperienza.
In secondo luogo rinuncerei al mio attuale ruolo solo ed esclusivamente per candidarmi quale Governatore della Regione pur sapendo che il mio sacrificio aumenterebbe a dismisura e lo farei perchè ho un sogno e una visione per far decollare il nostro splendido territorio.
Terzo e ultimo, affinché si verifichi questa possibilità, i miei eventuali competitor non potrebbero mai essere amici quali l’attuale Governatore Luciano D’Alfonso o il Presidente Giovanni Legnini. Inoltre il mio progetto sarebbe rivolto a tutta l’area moderata. Non un’alleanza sui simboli ma sulle cose da fare.
Io ho sempre interpretato la pubblica amministrazione come una missione e intendo continuare a farlo nel rispetto di tutti e con spirito di servizio.
Sul punto mi piacerebbe conoscere la Vostra opinione.