Ultimo aggiornamento mercoledì 03 Giu 2020 19:56
Search

Città Sant’Angelo, chiusura negozi centro storico: le proposte di Responsabilità Comune

Il gruppo Responsabilità Comune di Città Sant’Angelo ha appena approntato una serie di iniziative per cercare di far fronte all’emergenza relativa alla chiusura di numerose attività commerciali e artigianali nel centro storico, con conseguente spopolamento dello stesso.

Il consigliere Lucia Travaglini ha presentato ad esempio il progetto “Adotta un vicolo” per cercare di riportare all’aspetto originario vicoli e piazze del centro storico.
Un progetto, questo, che sarebbe a costo zero per il Comune, poiché basato sulla ricerca di sponsor da parte di realtà commerciali e industriali del territorio.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Botteghe Storiche” è invece il progetto del consigliere Matteo Perazzetti, che mira alla tutela delle attività storiche (commerciali e artigianali) presenti nella città angolana.
In questo caso il progetto si potrebbe concretizzare, sempre stando a quanto dichiarato dai suoi fautori, in possibili sgravi tributari per gli esercizi, oppure nel sostegno da parte dell’amministrazione in termini di pubblicità delle attività, facilitazioni per il restauro, deroghe agli orari di esercizio, e nell’apposizione di una targa indicativa dell’attività storica fuori da ogni locale.

Oltre a ciò, il gruppo Responsabilità Comune ha avanzato possibili soluzioni come la richiesta di riduzione di tributi per nuovi insediamenti commerciali e abitativi nel Borgo, oppure l’azzeramento della Tosap per gli esercizi in periodi dell’anno particolarmente significativi per l’afflusso turistico.

Tutte le proposte appena descritte saranno vagliate e discusse durante un apposito incontro convocato dal gruppo consiliare per giovedì 11 giugno prossimo alle ore 19 nella sala Consiliare del Comune di Città Sant’Angelo.
All’appuntamento in questione sono stati invitati tutti i cittadini e i commercianti, oltre a esponenti dell’amministrazione comunale.