Ultimo aggiornamento mercoledì 22 Mag 2019 21:54
Search

San Giovanni Teatino, la Confcommercio chiede l’abbassamento della Tari

Abbassare la Tari, l’imposta sui rifiuti, per alcune categorie commerciali come bar, ristoranti e pizzerie. È la richiesta che rivolge Marisa Tiberio, presidente provinciale di Confcommercio Chieti al sindaco di San Giovanni Teatino Luciano Marinucci e al vice Giorgio Di Clemente.

Queste le motivazioni fornite da Tiberio:

Inserisci il tuo codice AdSense qui

«La categoria lamenta da tempo imposte locali piuttosto alte e ci è sembrato giusto far valere le nostre ragioni con il primo cittadino di San Giovanni Teatino che ringrazio per la disponibilità dimostrata».

L’associazione di categoria rimarca anche quanto siano spropositate, specie per determinate categorie commerciali, le aliquote della Tari, la nuova imposta sulla nettezza urbana: «Ci sono ristoranti, bar e pizzerie che pagano fino a 15 euro al metro quadrato di Tari. Decisamente troppo per un Comune delle dimensioni di San Giovanni Teatino».

Il primo cittadino Marinucci ha preso l’impegno a rivedere le percentuali delle imposte comunali, a partire dalla Tari, in sede di nuova programmazione economica che dovrà essere varata dal consiglio comunale a ottobre.