Ultimo aggiornamento domenica 17 Nov 2019 00:40
Search

Leccesi aggrediti a Pescara, sequestro mazza ferrata e cintura e denuncia per 2 persone

Due persone denunciate per l’aggressione nei confronti di due giovani leccesi a Pescara e sequestro del materiale utilizzato durante l’episodio: questo l’aggiornamento che riguarda l’aggressione con accoltellamento avvenuta il 18 maggio scorso a Pescara nei pressi della zona di Pescara Vecchia (leggi QUI).

Nella notte del 18 maggio, due giovani residenti a Lecce ma in città per motivi di studio e lavoro, in strada avrebbero iniziato a intonare dei cori della loro squadra di calcio pugliese.
A quel punto, stando alle ricostruzioni sull’accaduto da parte della polizia, alcuni tifosi pescaresi, sentendosi “offesi” da tale gesto, e ritenendo i cori come un “affronto”, avrebbero bloccato, minacciato e aggredito i due giovani salentini.
Questi ultimi sarebbero stati colpiti con calci e pugni, e uno dei due sarebbe stato inoltre ferito con un coltello.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Sull’episodio la Digos di Pescara aveva immediatamente avviato le indagini per risalire all’identità dei protagonisti.
Il 27 maggio due pescaresi sono stati denunciati, con relativa notifica degli avvisi di garanzia. Nell’occasione sarebbe stato inoltre sequestrato del materiale presumibilmente utilizzato durante l’aggressione:

  • una mazza ferrata
  • una cintura

Come specificato dalla polizia, i fatti sarebbero da ricondurre alla rivalità tra la tifoseria pescarese e quella leccese. Ad acuire tale situazione, durante la trasferta dei biancazzurri in Puglia nel marzo di quest’anno, la carovana di veicoli di supporter del Pescara sarebbe stata aggredita mentre era in transito sulla superstrada che collega Brindisi a Lecce, da un gruppo di supporter leccesi.