Ultimo aggiornamento giovedì 21 Nov 2019 13:04
Search

Malori durante IronMan, 3 in terapia intensiva e 150 persone soccorse

È pesante il bilancio della quinta edizione consecutiva a Pescara dell’IronMan 70.3 Italy.

Alla fine dell’impegnativa competizione di triathlon si contano due uomini colpiti da infarto e una donna che ha subìto un’embolia polmonare massiva. Sono stati prontamente soccorsi e trasportati all’ospedale e per tutti e tre si è reso necessario il ricovero in terapia intensiva cardiologica. Tutti e tre gli atleti ricoverati avrebbero un’età compresa tra i 40 e i 50 anni e non sarebbero in pericolo di vita, anche se si tratta di patologie che andranno seguite nelle prossime ore.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

ironman 2015 gara

La donna ha subìto l’embolia polmonare mentre era in sella alla bicicletta, è caduta e si è anche procurata la lussazione della spalla.

Ma oltre ai tre casi più gravi, è stata una giornata di intenso lavoro per il 118 e la Croce Rossa, presenti lungo tutto il percorso di gara con molti mezzi e con due postazioni mediche avanzate: in totale sono stati eseguiti 150 soccorsi per escoriazioni, cadute dalle biciclette e disidratazione.

Un bilancio davvero disastroso e di certo peggiore rispetto alla passata edizione. Pochi i problemi durante la prima frazione di nuoto, ma tantissimi gli interventi necessari nelle due prove di ciclismo e corsa. A incidere sicuramente il gran caldo di oggi (anche superiore ai 30 gradi la temperatura), domenica 14 giugno, e l’alto tasso di umidità.