Ultimo aggiornamento giovedì 09 Lug 2020 11:25
Search

Funambolika 2020 Pescara: programma e biglietti Arturo Brachetti e Circo El Grito

Funambolika 2020 Pescara: programma e biglietti Arturo Brachetti e Circo El Grito.
Torna anche quest’anno a Pescara l’appuntamento ormai tradizionale organizzato dall’Ente manifestazioni pescaresi, inserita nell’ambito del PeFest, e giunto alla sua quattordicesima edizione.
La manifestazione si svolgerà nel corso dell’estate nelle due location del porto turistico e del teatro d’Annunzio, dal 25 luglio al 2 agosto 2020.

Di seguito il programma di Funambolika 2020 con giorni, orari degli spettacoli e ospiti:

Inserisci il tuo codice AdSense qui
  • Sabato 25 Luglio 2020
    Ore 21:15, Teatro d’Annunzio:
    ARTURO racconta BRACHETTI
    Incontro frizzante tra vita e palcoscenico – Progetto speciale
  • Da martedì 28 Luglio a Domenica 2 Agosto 2020
    Ore 21:15, Porto Turistico Marina di Pescara: 
    CIRCO EL GRITO in MALAMAT
    Prima assoluta

Passando invece ai biglietti e ai relativi prezzi, di seguito i dettagli:

  • Arturo Brachetti (25 luglio – Teatro d’Annunzio):
    Settore A numerato: 18 euro – bambini fino a 12 anni: 10 euro
    Settore B numerato: 15 euro – bambini fino a 12 anni: 5 euro
    Settore C non numerato: 10 euro – bambini fino a 12 anni: 5 euro
  • Circo El Grito (dal 28 luglio al 2 agosto – porto turistico):
    Posto univo: 10 euro
    Bambini fino a 12 anni: 5 euro

Per quanto riguarda le modalità di acquisto, i biglietti sono disponibili:

  • Biglietterie lungomare Colombo 122 Pescara, orari 17 – 20 
  • La sera degli spettacoli, ai botteghini del teatro dalle 20
  • Online e nei punti vendita del circuito CiaoTickets (cliccando su QUESTO LINK, diritti aggiuntivi di prevendita).

Per informazioni è possibile telefonare allo: 085 693093

Di seguito alcuni dettagli aggiuntivi sugli eventi, con le parole del fondatore e direttore artistico del festival Funambolika, Raffaele De Ritis:

“Resta ben salda per noi la missione della scoperta e dell’invenzione – ha dichiarato Raffaele De Ritis, fondatore e direttore artistico di Funambolika Festival internazionale del Nuovo Circo in conferenza stampa -. In tredici edizioni, abbiamo avuto il piacere di ospitare oltre duecentocinquanta artisti, da trenta Paesi differenti, acrobati che hanno poi trionfato a Broadway, a Monte Carlo, al Cirque du Soleil. Quest’anno, non potendo ospitare i migliori fuoriclasse internazionali, ci siamo detti, perché non ricorrere all’artista italiano più celebre del pianeta?”.
Nasce così la serata inaugurale del 25 Luglio (al teatro D’Annunzio alle 21.15), con il progetto Arturo racconta Brachetti. In arrivo un incontro frizzante e intimo, un dietro le quinte, tra vita privata e palcoscenico, alla scoperta della leggenda mondiale del trasformismo, applaudito da milioni di persone nei cinque continenti, nonché vincitore del Guinness dei Primati.

E del resto nessuno come Brachetti é legato, con autentica passione, al mondo del Circo: per virtuosismo e inventiva, ma anche per la sua carriera, nell’ultima Età d’Oro del varietà europeo, fatto di acrobati, stranezze, fantasisti, le cui meraviglie saranno rievocate nell’evento pescarese.

“Inoltre – ha aggiunto De Ritis, uno dei massimi autori e registi circensi – durante la quarantena il nostro festival ha lanciato una sfida creativa alla compagnia El Grito fondata da due artisti fedeli a Funambolika, Giacomo Costantini e Fabiana Ruiz-Diaz. Abbiamo dato loro carta bianca, chiedendo la produzione di un progetto che potesse restituire artisticamente lo spirito di questi tempi. Ne é nato Malamat – Circo, musica e anime in volo”.

Grande curiosità dunque per questo nuovo spettacolo, in arrivo al Marina di Pescara, il 28 Luglio alle 21.15, in collaborazione con Estatica. Prima di affrontare i circuiti europei, Malamat sarà in replica a Pescara fino al 2 Agosto (stesso orario).

Dato il delicato momento, che ha reso impraticabile l’uso del classico tendone, Funambolika e la compagnia El Grito allestiranno un circo a cielo aperto. È sotto le stelle che si snoderanno acrobazie aeree, equilibrismi, danze spericolate, tutto sul filo della suspence e ben accompagnato da una notevole raffinatezza musicale (dal vivo) e un’elegante confezione registica.