Ultimo aggiornamento domenica 13 Ott 2019 09:07
Search

Rissa area di risulta, picchia uomo, danneggia auto e poi ferisce 2 poliziotti: arrestato

Violenza nell’area di risulta nella zona della stazione di Pescara Centrale oggi, martedì 17 settembre, culminata con l’arresto di un uomo e il ferimento di 2 poliziotti.
A finire in manette un 43enne senegalese, il quale dovrà rispondere di violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale.

Tutto ha avuto inizio intorno alle ore 14 odierne, quando una volante della polizia è giunta sul posto in seguito alla segnalazione di una rissa in atto.
Arrivati sul posto gli agenti hanno notato due uomini, un 43enne e il cugino 44enne entrambi senegalesi, litigare animatamente.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Il più giovane dei due avrebbe ripetutamente colpito al volto il 44enne con calci e pugni.
Quest’ultimo avrebbe però rifiutato le cure mediche, spiegando ai poliziotti come la lite fosse scaturita da futili motivi e che l’uomo stesse soffrendo negli ultimi tempi di disturbi comportamentali.

Gli agenti, con non poche difficoltà, sarebbero riusciti a interrompere l’aggressione.
Il 43enne, però, avrebbe rivolto le proprie attenzioni verso un’auto parcheggiata nei pressi (di proprietà di suo fratello), danneggiandola vistosamente.

Infine l’uomo avrebbe aggredito due agenti trascinandoli a terra e procurando loro delle lesioni per rispettivi 25 e 15 giorni di prognosi.
I poliziotti sarebbero comunque riusciti a bloccare e ad arrestare il 43enne prima di ricevere le cure mediche dal personale medico del pronto soccorso.

L’uomo è stato pertanto trasferito in una camera di sicurezza della Questura di Pescara in attesa della convalida dell’arresto.