Ultimo aggiornamento giovedì 19 Set 2019 17:40
Search

Rapina minorenne minacciandolo con un coltellino in pieno centro a Pescara

Avrebbe rapinato un minorenne in pieno centro a Pescara minacciandolo con un coltellino insieme a due complici: questo l’episodio del quale si sarebbe reso protagonista un giovane arrestato dalla polizia.
A finire in manette un 19enne nato in Romania ma residente a Pescara da tempo e già noto alle autorità, il quale dovrà rispondere dell’accusa di rapina.

La vicenda si è svolta nella notte del 2 giugno scorso in viale Regina Margherita.
Il 19enne, insieme a due complici dei quali è in corso l’identificazione, avrebbe avvicinato due minorenni che stavano rientrano nelle loro abitazioni.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Minacciandoli con un coltellino, il 19enne si sarebbe impossessato della somma in contanti di 25 euro e di un telefono cellulare di una delle due giovanissime vittime.
In base a quanto disposto dal Gip del Tribunale di Pescara, gli agenti della Squadra Mobile hanno eseguito la misura cautelare nei confronti del giovane, il quale è stato ristretto agli arresti domiciliari.

Stando a quanto sostenuto dalla polizia, quello descritto non sarebbe un episodio isolato: gli agenti ipotizzano infatti che il gruppo possa aver commesso altre rapine nei confronti di giovanissimi.