Ultimo aggiornamento lunedì 13 Lug 2020 10:48
Search

Movida Pescara, nuove misure dopo episodi violenza disposte da Comitato ordine e sicurezza pubblica

Movida Pescara, nuove misure dopo gli episodi di violenza disposte dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica.
Nella mattinata di oggi, mercoledì 17 giugno, si è infatti svolto, presieduto dal vice prefetto Torlontano, il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, al fine di concordare i servizi per il controllo del territorio, alla luce dei recenti episodi avvenuti nella zona della movida e in particolare in via Piave (leggi i dettagli su QUESTO LINK).

Come specificato dalla Prefettura di Pescara, sono state concordate le seguenti ulteriori misure:

Inserisci il tuo codice AdSense qui

potenziamento dei controlli nel quartiere a cura della Forze dell’ordine e della Polizia municipale con il ricorso a unità cinofile in dotazione alle varie Forze di Polizia, specifici servizi per il controllo del tasso alcolemico, applicazione del DASPO urbano e, in caso di accertamento delle violazioni del divieto di vendita degli alcoolici ai minorenni, l’applicazione delle sanzioni amministrative di chiusura del locale e sospensione della relativa licenza.

Di seguito la nota diffusa dalla Prefettura sul Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica tenutosi nella mattinata di oggi, mercoledì 17 giugno, con tutti i dettagli:

Si è svolto questa mattina, presieduto dal vice prefetto vicario in sede vacante, dr. Carlo Torlontano, il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica per concordare, in relazione ai recentissimi episodi occorsi in prossimità dei locali di via Piave, nella zona centrale teatro della movida del capoluogo, i servizi per il controllo del territorio, a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica. Hanno partecipato alla riunione il sindaco di Pescara, avv. Carlo Masci, il Presidente della Provincia, geom. Antonio Zaffiri, il Questore di Pescara dr. Francesco Misiti, il Comandante provinciale dei Carabinieri, col. Eduardo Gambardella e il Comandante provinciale della Guardia di Finanza, col. Vincenzo Grisorio, il Comandante della Polizia Municipale del capoluogo dr. Danilo Palestini. Nel corso dell’incontro sono state convenute le seguenti ulteriori misure: potenziamento dei controlli nel quartiere a cura della Forze dell’ordine e della Polizia municipale con il ricorso a unità cinofile in dotazione alle varie Forze di Polizia, specifici servizi per il controllo del tasso alcolemico, applicazione del DASPO urbano e, in caso di accertamento delle violazioni del divieto di vendita degli alcoolici ai minorenni, l’applicazione delle sanzioni amministrative di chiusura del locale e sospensione della relativa licenza. Il Sindaco ha assicurato rigore e tempestività nell’applicazione delle richieste misure amministrative.