Ultimo aggiornamento giovedì 09 Lug 2020 11:18
Search

Blitz carabinieri e polizia locale Falini Montesilvano: 17 persone denunciate [FOTO]

Blitz carabinieri e polizia locale al Falini di Montesilvano oggi: 16 persone denunciate.
Nella mattinata di lunedì 29 giugno le forze dell’ordine sono entrate in azione nella struttura montesilvanese.
Per guardare la galleria di foto clicca sull’immagine qui di seguito:

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Vigili e militari hanno identificato e denunciato sedici uomini e una donna senza fissa dimora di varie nazionalità per occupazione abusiva di edificio pubblico.

Quattro uomini, come riferito dal Comune, sono invece riusciti a fuggire.
Dopo lo sgombero gli accessi alla struttura sono stati murati.

Questi i dettagli forniti dal sindaco De Martinis:

“Questa mattina si è svolta un’importante operazione da parte della nostra polizia municipale e della compagnia dei carabinieri di Montesilvano, che ringrazio per il lavoro svolto. Nel corso degli anni le varie amministrazioni che ci hanno preceduto non sono mai riuscite a risolvere i vincoli tecnici per poter riqualificare definitivamente Villa Falini Vannucci e ridare alla città una casa di riposo, così come voleva Fulvio Falini che donò la struttura al Comune di Montesilvano a condizione che venisse intitolata alla moglie defunta. Con l’Azienda Speciale e i nostri uffici comunali abbiamo iniziato da mesi delle azioni concrete per sbloccare la situazione e con una variante al Prg renderemo la struttura agibile per la sua destinazione finale”.

Il commento del consigliere delegato alla Sicurezza, Marco Forconi:

“Operazione che si inserisce nel quadro delle attività di contrasto al degrado urbano che questa amministrazione sta perseguendo fin dall’inizio del suo insediamento. Avevamo avuto segnalazioni riguardo a delle intrusioni nei mesi scorsi, ma a causa dell’emergenza sanitaria per il Coronavirus purtroppo non siamo riusciti ad intervenire prima. Alle forze dell’ordine questa mattina presto si è presentata una scena raccapricciante e odori nauseabondi nella struttura degradata. Superati i problemi tecnici a breve interverremo per ridare alla città la casa di riposo”.