Ultimo aggiornamento martedì 15 Mag 2018 16:50
Search

Il “saluto” nella sala d’attesa dal dottore

Chiunque, almeno una volta nella propria vita, si è recato dal proprio medico di base per una visita o un consulto.
E se c’è una costante nella “sala d’attesa” del dottore, a prescindere dall’orario nel quale ci si reca, come lascia intuire la parola stessa, quella è sicuramente l’attesa.

Già, perché in molti casi ci si trova a dover attendere la lunga fila di altri pazienti per giungere al proprio turno.
Ed è proprio in questi casi che, in molti casi, il “saluto” nel momento dell’ingresso nella sala d’attesa, viene “sostituito” da una domanda.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Negli ultimi tempi, con la diffusione degli smartphone con relativa connessione a internet, anche il “saluto” quando qualcuno viene a trovarci a casa, sembra essere cambiato (guarda come QUI).
Qui di seguito, invece, la “domanda” che sostituisce il saluto nella sala d’attesa: