Ultimo aggiornamento sabato 23 Mar 2019 17:02
Search

Il sambucetese D’Angelo: «Qui si gioca a pallone come piace a me. Ripartiamo con lavoro e determinazione»

Domenica, alla Cittadella dello Sport contro il Paterno, il primo stop in casa del Sambuceto in Eccellenza quest’anno.
Una sconfitta maturata nonostante le molte occasioni avute, in particolare nella prima frazione, e nell’unica vera azione da gol patita dai viola.

Il calcio però è anche questo, e Piermarco D’Angelo analizza così l’ultimo match, partendo dalle cose positive: «Domenica scorsa abbiamo ritrovato quella “voglia” di giocare come sappiamo che forse avevamo un po’ smarrito nelle ultime sfide. Poi forse è mancata un po’ la fase di finalizzazione sia per demeriti nostri che per le parate del portiere avversario».

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Il ruolino di marcia dei viola parla di due sconfitte nelle ultime uscite, ma il centrocampista del Sambuceto è già proiettato su ciò che bisogna fare per rimettersi in moto: «Si riparte lavorando così come abbiamo iniziato a fare già da martedì alla ripresa. Ripartiamo allenandoci con la solita voglia e determinazione che ci ha contraddistinto fino a questo momento».

A livello personale D’Angelo nella stagione in corso si sta mostrando uno degli elementi dal rendimento più elevato, e soprattutto costante nelle buone prestazioni.
Visione di gioco, piedi buoni e grinta come un giocatore esperto che conosce bene la categoria e ciò che bisogna fare in campo, eppure, essendo nato nel 1999, si tratta di un fuoriquota. Un andamento positivo, per il centrocampista, per il quale probabilmente contribuisce anche il fatto di giocare in casa, nella “sua” Sambuceto: «È sempre una bella esperienza rappresentare la squadra dove sono nato. Cerco di prenderla con naturalezza».

Il credo calcistico dell’allenatore e dello staff tecnico sembrano inoltre esaltare le qualità di D’Angelo, come spiega lo stesso giovane giocatore: «Penso che il Sambuceto come idea di gioco sia probabilmente la squadra dell’Eccellenza che mi rispecchia di più. E questo è merito del mister e dello staff che ci spronano a dare il meglio e a migliorarci. Mi piace giocare la palla e la squadra cerca sempre di fare questo, quindi mi trovo benissimo».

Nel prossimo turno i viola andranno in trasferta sul campo dell’Acqua&Sapone. Piermarco D’Angelo si mostra pronto e carico per la sfida: «È una partita molto difficile perché arriviamo da due sconfitte. Però se lavoriamo e portiamo in campo la nostra voglia, possiamo portare a casa i tre punti, pur sapendo che è sempre molto difficile la trasferta con l’Acqua&Sapone».