Ultimo aggiornamento giovedì 09 Lug 2020 11:25
Search

Pergamene benemerenza associazioni Pescara impegnate in emergenza Covid: elenco premiati [FOTO]

Pergamene di benemerenza alle associazioni di Pescara impegnate nell’emergenza Covid: l’elenco dei premiati.
Cerimonia ufficiale oggi, mercoledì 10 giugno, al Comune di Pescara, per le associazioni di volontariato e i dipendenti comunali impegnati nella rete di Protezione Civile durante l’emergenza sanitaria.
Per guardare la galleria di foto clicca sull’immagine qui di seguito:

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Le pergamene di benemerenza sono state consegnate dal sindaco Carlo Masci, dall’assessore alla Protezione Civile, Eugenio Seccia, e dal dirigente Carlo Maggitti ai rappresentanti delle stesse associazioni come segno di gratitudine da parte dell’amministrazione per il lavoro svolto fin dal giorno dell’apertura del Coc (Centro operativo comunale), attualmente chiuso, al museo Colonna

Di seguito l’elenco dei premiati:

  • Associazione Psicologi per i Popoli Abruzzo: Maria Chiorazzo, Ilenia Masci, Maria Rosa Marsico, Costantino Santori, Marco Maria Conte, Michela Scinto, Sylvie Gobbis.
  • Associazione Volontari senza Frontiere Pescara: Antonio De Simone, Bruno Ciuffi, Umberto D’Albenzio, Massimo D’Alessio, Mirko Di Pietrantonio, Marco Di Prato, Patrizia Giorgi, Manuel Giusti, Rocco Iarlori, Tommaso Iarlori, Andrea Mosca, Giulia Valente.
  • Associazione Modavi Pescara: Bruno Bandini, Cinzia Camerlengo, Marco D’Incecco, Marco Narciso, Gianluca Camiscia, Dario Fazio, Federico Fazio, Fausto Di Persio, Vincenzo Panunzio.
  • Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia: Vincenzo Birra, Michele Bonfitto, Ignazio Calo’, Gabriella Costantini, Antonio Di Giovanni, Vincenzo Michele Gentile, Giampaolo Ioannone, Fernando Moscara, Giancarlo Sagazio, Gregorio Totaro, Michele Zeolla.
  • Associazione Nazionale Carabinieri Pescara: Federico D’Incecco, Svitlana Azeez, Domenico Basile, Adina Verì, Stefano Pierdomenico, Antonio Onesti, Giuseppe Suraci, Daniela Tiberi, Giuseppe Floreani, Giosuè Delli Rocili, Raffaele Mazzaferro, Giuseppe D’Attilio, Gabriele Santucci, Vincenzo Trisi, Luciano Vernisi, Luciano Cicchella, William Di Fonzo.
  • Associazione INFINITY Pescara: Virginia Acquaviva, Raffaella Amore, Maurizio Bellotta, Walter Alberto Benucci, Carla Bruni, Mario Cerritelli, Alessia D’Alessio, Primiano De Felice, Rocco Dell’Elce, Mauro Dell’Orletta, Enzo Di Brigida, Niko Di Febo, Alessandro Di Giovanni, Antonio Di Loreto, Alessandro Di Nauta, Giancarlo Di Santo, Jacopo Emerico, Antonio Gerardo Fasanella, Stefania Gelao, Andrea Giancaterino, Carmen Iodice, Magdalena Kikova, Maria Leonzio, Patrizia Maglio, Francesca Mantenuto, Maurizio Marchionne, Cesare Martorelli, Gianluca Mezzanotte, Lisa Micaroni, Andrea Piccirilli, Natale Porritelli, Steavan Quintiliani, Giuseppe Ridolfi, Oliver Sacalus, Sonia Santoro, Piero Straccini, Robert Syrbe, Alessandro Tieri, Nataliya Tkachuk, Antonello Tullio, Claudio Villa.
  • Associazione Salvamento Pescara: Antonino Crisafulli, Luigi Arena, Luca Sartorelli, Luigi Di Silverio, Simone Polisena, Fabrizio Capricci, Alessandro Di Filippo, Vincenzo Di Rosario, Stefano Capolongo,
    Andrea De Vitis.
  • Associazione Val Pescara: Mirko Caposano, Letizia Cicoria, Daniela D’Amato, Amedeo D’Egidio, Laura De Benedictis, Palmerino Della Torre, Maurizio Di Leandro, Natalia Fantoni, Marila Farina, Francesca Garufo, Paola Graziani, Massimiliano Iusi, Michele Lepore, Fabrizia Longo, Marco Mazzei, Norma Morelli, Marino Novembrini, Massimiliano Palumbo, Massimo Pantalone, Giuseppe Pesante, Alessandra Radaelli, Antonio Romano, Lanfranco Sabatini, Lucio Sabatini, Andrea Sarchiapone, Stefano Solano, Monica Tiriticco, Laura Tranquilli, Marinella Urso, Desirè Villani.

Queste le parole dell’assessore Eugenio Seccia

“Con orgoglio e senso di riconoscenza abbiamo oggi voluto dare un pubblico riconoscimento a queste persone che mosse da un grande cuore e da senso di umanità hanno aiutato gli altri assumendosi dei rischi ed evitando che le situazioni più complicate potessero ancor più peggiorare. Li ringrazio personalmente perché credo che questa incredibile vicenda in cui tutti ci siamo ritrovati abbia dimostrato che in caso di emergenza noi ci siamo e che possiamo contare su un sistema che ora è davvero collaudato”.

Il sindaco Carlo Masci ha voluto sottolineare rivolgendosi ai presenti come

“il vero ringraziamento, la vera soddisfazione credo voi l’abbiate già trovati negli occhi e negli sguardi delle persone che avete aiutato. Siete stati una squadra eccezionale che credo resterà nella storia di questa città perché mai la Protezione Civile si sia trovata a svolgere il suo compito come in questa occasione, in una città deserta dove c’era solo il Coc. Ogni volta che indirizzato persone al Centro operativo comunale non ho mai ricevuto un diniego. Senza di voi molte persone avrebbero avuto difficoltà perfino a mangiare e a curarsi. Per me questa vicenda ha rappresentato una grande responsabilità ma anche l’onore di essere sindaco grazie a persone come voi. Vi ho visto all’opera, so cosa avete fatto; il vostro lavoro, insieme a quello della struttura comunale, ha rappresentato un modello di cui sono fiero e che è stato ammirato fuori dall’Abruzzo e dall’Italia; grazie a Voi siamo andati ovunque, anche sui media internazionali. Se mi avessero detto che avremmo avuto una Protezione civile così, capace di funzionare in questo modo, non so se ci avrei creduto perché nessuno di noi aveva esperienze precedenti di questa portata. Avete addirittura sanificato chiese e strade, non vi siete limitati a portare la spesa o le medicine a casa a chi aveva bisogno. Abbiamo fatto un miracolo. Quindi il ringraziamento è poco ma da parte del sindaco e di tutti noi è molto sentito”.

Questo il commento di Carlo Maggitti, dirigente del servizio di Protezione Civile, il quale ha parlato

“di esperienza umana dal profondo significato umano e professionale, che porterò sempre nel mio cuore. Ora che mi occuperò di un servizio diverso presso la Regione porterò con me il senso di amicizia e di rispetto verso tutti voi”.