Ultimo aggiornamento giovedì 09 Lug 2020 11:25
Search

Orsa con quattro cuccioli avvistata nel Parco d’Abruzzo Lazio e Molise, il direttore: «Evento eccezionale» [FOTO]

Orsa con quattro cuccioli avvistata nel Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise, le foto: il direttore: «Evento eccezionale».
Importante avvistamento, due giorni fa, all’interno del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, di una femmina di orso marsicano con 4 cuccioli.
Qualche settimana fa, invece, un orso era stato immortalato sul Voltigno, al confine tra Villa Celiera e Civitella Casanova, nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga (guarda foto e dettagli QUI).
Per guardare le foto di mamma orsa con i 4 cuccioli clicca sull’immagine qui di seguito:

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Ad avvistare gli animali, durante la scorsa settimana, due Guardaparco, durante lo svolgimento del loro turno di servizio.

Come specificato direttamente dal Pnalm, si tratta di un evento eccezionale in quanto,

Da quanto risulta negli annali del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise è la prima volta che si osserva un’orsa con 4 cuccioli nel territorio del Parco, non avendo nessuna evidenza scientifica che un altro episodio analogo si sia mai verificato in passato. Ovviamente ora la sfida è quella di assicurare un futuro ai cuccioli di questa fantastica mamma orsa, uno dei quali sembra un po’ più piccolo degli altri, com’è normale che accada in tutti i parti plurigemellari.

Queste, a tal proposito, le parole del direttore del Parco Luciano Sammarone:

“Questo evento, sicuramente eccezionale è la testimonianza migliore che il territorio del Parco ha tutto ciò che serve per supportare la vitalità della popolazione di orso bruno marsicano. Conferma quanto sia importante la ricerca scientifica nel contribuire ad aumentare la conoscenza e a creare una base indispensabile per le scelte gestionali utili anche alla tutela. Resta la consapevolezza che la sfida per la conservazione di questa specie unica si gioca fuori dai confini del Parco, dove purtroppo i pericoli, soprattutto di origine antropica, sono ancora troppi e richiedono uno sforzo coordinato tra tutti i soggetti presenti, istituzioni e operatori economici in primis”.

Questo invece il commento del presidente del Parco, Giovanni Cannata:

“Senza nulla togliere ad altri eventi questa è la notizia più bella nel giorno che ha celebrato la Giornata Europea dei Parchi, ricordando, grazie all’orso marsicano, quanto sia importante fare rete e squadra, promuovendo iniziative organiche di tutela degli habitat e delle specie minacciate, ma anche di sviluppo sostenibile, utile a promuovere l’economia delle aree protette attraverso la conoscenza dei temi di tutela e la sensibilizzazione di residenti e turisti”.