Ultimo aggiornamento lunedì 16 Lug 2018 09:41
Search

Francavilla al Mare, si dimette l’assessore al Commercio Sandra Ferri: ecco perché

L’assessore Sandra Ferri si è dimessa dall’incarico istituzionale che ricopriva nella giunta comunale di Francavilla al Mare.
Demanio, Suap (sportello unico attività produttive), Commercio e Agricoltura le deleghe che ora lascia nelle mani del vice sindaco Francesca Buttari.

La lettera di dimissioni è stata protocollata ieri pomeriggio, martedì 20 marzo, dopo che la stessa Ferri aveva prima condiviso e poi cancellato un post su Facebook che rimandava a un link tramite il quale la catena di supermercati “Md” ricercava addetti per la prossima apertura di un punto vendita a Francavilla nonostante sia ancora necessario il voto del consiglio comunale sulla variante al piano regolatore generale per trasformare i terreni del rione Foro da industriali a commerciali.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

In sostanza lo stesso argomento che ha creato i dissidi interni al Pd e che ha provocato l’autosospensione di  2 mesi del sindaco Antonio Luciani dall’incarico. Dunque dopo il primo cittadino in pausa di riflessione la giunta francavillese perde un altro componente.

In una lettera inviata al sindaco e al suo vice Francesca Buttari, la Ferri spiega che la sua decisione è collegata al progetto di costruzione del supermercato a insegna “Md” nei terreni adiacenti alla chiesa degli Angeli Custodi nella zona del Rione Foro.

Questo il contenuto della missiva:

«La nostra amministrazione si appresta a votare in consiglio comunale una variante puntuale al piano regolatore che consentirà un importante investimento sul territorio da parte di un nome della grande distribuzione. Il tema ha determinato una riflessione politica accurata e in parte ancora in corso. Preciso che non vi sarebbero da parte mia incompatibilità di alcun tipo con la delibera e con il tema in questione ma ravviso comunque la necessità, dal momento che tra i proprietari dei terreni interessati vi sono alcuni miei familiari, di fare un passo indietro rispetto alla mia presenza nell’amministrazione, per permettere a voi tutti una riflessione serena, certa che il bene comune de cittadini di Francavilla venga prima di ogni altra scelta. Ho deciso, per questo motivo, di rassegnare le mie dimissioni da assessore del Comune di Francavilla al Mare». La Ferri poi conclude la sua missiva rivolgendosi al sindaco autosospeso: «Ringrazio te e la giunta per la stima e per fiducia accordatami, certa che proseguirete nel grande e difficile lavoro per la nostra meravigliosa città».