Ultimo aggiornamento sabato 17 Nov 2018 11:51
Search

Come fare trading su CFD in Italia

Uno strumento finanziario sempre più ricercato, il CDF Trading (compravendita diContratti per Differenza), permette al trader di operare su determinate piattaforme per broker CFD, e comprare pacchetti di azioni, indici, materie prime, valute, ETF o fondi di investimento, FOREX, e molto altro ancora, anche senza dover realmente possedere quei beni.

Cosa sono i CDF
Un Contratto per Differenza (abbreviato in inglese CDF – Contract For Difference) è un accordo firmato tra le parti, acquirente e venditore, per il quale il venditore paga all’acquirente la differenza tra valore attuale di un bene e il valore al momento del contratto.Se la differenza è negativa, però, l’acquirente deve pagare il venditore.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Si tratta di strumenti finanziari che sfruttano i prezzi in movimento sia in rialzo che in ribasso, e per questo hanno visto una prima fase di speculazione poco controllata, contrastata da una precisa regolamentazione che dal 1 agosto2018 è stata definita da parte dell’ente di controllo ESMA.
La leva finanziaria, ovvero il rapporto usato per acquistare in base a somme più alte di quelle di cui si dispone, è stata rivista per molte categorie. Se prima, ad esempio, si poteva acquistare 1.000 pur spendendo solo 100 euro, con una leva 10:1, ad oggi sono presenti dei massimali per chi vuole fare del trading in Italia e nella UE.
Il rischio di esaurimento del capitale investito, nel caso di perdite consistenti, era troppo diffuso. La leva finanziaria permette agli investimenti di crescere in modo esponenziale, ma siccome anche le perdite sono correlate alla leva, il rapporto troppo ampio poteva essere anche troppo rischioso.

Per questo, l’ESMA ha ridimensionato i rapporti e la leva finanziaria per i trader, che ora prevede dei massimi di 30:1 per coppie di valute principali, 20:1 per le valute secondarie, oro e indici azionari importanti. Una leva 10:1 è data per altre materie prime e indici azionari secondari, a 2:1 per i titoli azionari generici, 2:1 per le criptovalute.

Fare trading e investire, meglio imparare virtualmente

Per chi volesse evitare rischi inutili e provare a verificare dal vivo come si fa trading su CFD in Italia, può iscriversi ad un account demo su Trade.com. Un account demo su Trade.compermette di simulare il trading, ossia consente di fare praticacon capitali virtuali, ma in base ai veri risultati del mercato azionario.
Una modalità perfetta per chi deve imparare il trading, senza sottoporre il proprio danaro a degli eccessiviazzardi.
Molti utenti hanno iniziato a negoziare online, ma in seguito ad un allenamento con demo o esercitazioni di qualche guida al trading, con materiale didattico utile: perché il trading va imparato con applicazione e metodo – non ci si può ritrovare in un’operazione importante e perdere capitale per non aver “studiato e praticato” abbastanza.

Broker professionisti o trading da casa?

L’ESMA ha recentemente ridefinito la normativa sul trading al fine di tutelare maggiormente gli investitori non professionisti. A questo scopo l’utilizzo della leva finanziaria in ambito non professionale e’ stato ridimensionato notevolmente. Lo stesso ridimensionamento non va a toccare ibroker professionisti che sono invece soggetti ad altri vincoli. In ogni caso, nonostante la nuova normativa, il capitale investito rimane a rischio e puo’ essere perso in tutto o in parte. Cio’ e’ vero sia per i broker professionali che per gli investitori non professionali.
La possibilita’ di fare trading su un account demo su Trade.com e’ volta ad educare l’utente e renderlo consapevole dei rischi.Grazie all’account demo e al materiale per l’educazione al trading, si comprenderà anche che per iniziare ad utilizzare una leva, si devono pagare dei margini (iniziale e di mantenimento); quindi, non è dato a tutti poter lavorare nel trading CFD, senza un capitale iniziale e ottime capacità di non perdere soldi in poco tempo.
Se ci si chiede “quanto si rischia con il trading?” è utile comprendere che quando il titolo inizia a scendere in modo preoccupante, comunque, si attiva la margin call – un avviso che incita a coprire con altre garanzie i rischi, oppure liquidare l’operazione in tempi rapidi.
Un broker professionista, agirà anche per conto del cliente in tal modo, e il cliente perderà solo quanto avrà impiegato.

Un broker online offre determinate leve ai propri clienti, mentre per chi si accinge al trading CFD in autonomia, deve prendere bene coscienza dei rischi, dei benefici, dei meccanismi della compravendita, tramite demo e corsi CFD per prepararsi al trading senza compiere errori nelle operazioni finanziarie – complesse o semplici che siano.