Search

4 consigli per un’estate a impatto 0 su bollette e ambiente

Il mese di luglio ha visto la comparsa di alcune novità sulle bollette degli italiani, alcune positive ed altre meno. Mentre il costo del gas è sceso rispetto ai mesi precedenti, quello della luce è aumentato del 3,3% a causa dell’aumento dei costi di funzionamento del sistema (questa è, ufficialmente, la spiegazione fornita dalle autorità competenti). Considerando l’arrivo del gran caldo, ormai già in atto e che presumibilmente potrà accompagnarci per un bel po’ di tempo, l’uso del condizionatore diventerà sempre più frequente.
Ecco perché è importante capire come poter risparmiare qualcosa e, nel frattempo, come riuscire anche a farlo nel pieno rispetto dell’ecosistema.

CONDIZIONATORE O DEUMIDIFICATORE?
I condizionatori sono presenti ormai nelle case di molti italiani, e durante l’estate è chiaro che se ne faccia largo uso. Quello che forse non tutti sanno è che esiste un modo molto semplice per contenere i consumi di queste apparecchiature, che diversamente tendono ad essere piuttosto dispendiose in tal senso.
Utilizzarli, ad esempio, in sola modalità deumidificatore, infatti, può garantire comunque un’ottima resa dal punto di vista della temperatura (poiché di solito la sensazione di grande caldo dipende in buona parte dall’elevato tasso di umidità), andando però ad abbassare in modo davvero sensibile i consumi.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

ATTIVARE OFFERTE LUCE E GAS MIGLIORI (ED ECOLOGICHE)
È importante sapere che gli aumenti di cui abbiamo parlato riguardano soltanto gli utenti che fanno parte del cosiddetto mercato a maggior tutela, per questo motivo per loro potrebbe essere giunto il momento di valutare concretamente il passaggio a qualche nuovo gestore sul mercato libero. D’altronde, nuovi operatori come Accendi Luce e Gas ad esempio rendono disponibili numerose offerte per luce e gas per venire incontro alle necessità più disparate. Alcune di queste, poi, si distinguono perché oltre a tutelare il portafogli aiutano anche l’ambiente.

SFRUTTA LA VENTILAZIONE NATURALE
Sembra banale dirlo, ma a volte ci si dimentica che anche una buona ventilazione naturale può essere utile per regolare la temperatura interna delle nostre abitazioni. Pertanto, sempre in un’ottica di risparmio energetico e di salvaguardia dell’ambiente, imparare a dare aria nel modo più corretto può essere una soluzione tanto semplice quanto efficace.
Lo scopo della ventilazione naturale non è soltanto quello di ottenere temperature più accettabili, ma anche quello di far diminuire l’umidità, scongiurare la formazione di condensa o muffa ed eliminare tutti gli eventuali agenti inquinanti che si possono formare tra le pareti domestiche.

SFRUTTA IL VERDE
In conclusione, ecco un altro trucchetto per riuscire a rinfrescare casa: inserire nei vari ambienti domestici fiori e piante. A parte quello che può essere il beneficio a livello estetico, sul quale non ci sono dubbi, pochi sanno che alcune piante particolari possono essere molto utili per regolare il tasso di umidità e per trattenere sostanze nocive, tipo polveri sottili, ecc.
Con una buona presenza di verde dentro casa, ci si può garantire un’impostazione di un paio di gradi in più sul condizionatore: un ulteriore risparmio sulla bolletta.

Riuscire a contenere i costi e rispettare l’ambiente anche in estate è possibile: basta semplicemente avere le giuste attenzioni e conoscere i migliori accorgimenti.