Ultimo aggiornamento domenica 12 Lug 2020 18:23
Search

Orso sul Voltigno, sindaco di Villa Celiera su eccezionalità presenza come “motto” per la ripartenza [FOTO]

Orso avvistato e fotografato sul Voltigno ieri, sabato 9 maggio.
In questo fine settimana un esemplare di orso marsicano è stato immortalato da diverse persone sul versante pescarese del Gran Sasso, nei pressi del confine tra i territori di Villa Celiera e Civitella Casanova.
Per guardare la galleria di foto dell’orso scattate ieri (foto di Franco D’Andrea, presidente Sci Club Villa Celiera, e di Sara D’Angelo), e le immagini del primo avvistamento dello scorso anno (foto dell’ingegner Moreno D’Andrea), clicca sull’immagine qui di seguito:

Inserisci il tuo codice AdSense qui

L’orso è stato immortalato nel territorio del Parco del Gran Sasso e Monti della Laga, nei pressi dell’area pic-nic del Voltigno nel pomeriggio di ieri, sabato 9 maggio.

Le immagini dell’orso “a spasso” in strada e sul Voltigno nelle ultime ore stanno facendo il giro del web. Sulla vicenda è intervenuto anche il sindaco di Villa Celiera Domenico Vespa il quale, oltre a essere il primo cittadino del centro in provincia di Pescara, è anche uno sportivo e assiduo frequentatore della zona.
E lo stesso sindaco Vespa ha confermato che le immagini che hanno immortalato l’orso in questo weekend rappresentano la conferma della effettiva presenza dell’orso in zona, cosa della quale il sindaco era già convinto sin dallo scorso anno, grazie a precedenti avvistamenti. Ecco quindi le parole del primo cittadino di Villa Celiera sulle peculiarità della presenza dell’orso marsicano sul Voltigno, sulla sua valenza a livello faunistico e non solo, e un appello sia alla popolazione che alle istituzioni:

«È una eccezionalità per molti ma in realtà non per noi, che eravamo già convinti che ci fosse. L’orso infatti era stato già avvistato e fotografato una prima volta durante lo scorso anno da parte dell’ingegner Moreno D’Andrea, un giovane di Villa Celiera. In seguito a questo avvistamento riunimmo anche un tavolo tecnico in Prefettura per le misure da adottare. Furono fatte installare delle fototrappole in zona ma nei mesi successivi non fu più avvistato. Ieri, invece, grazie alle immagini riprese da diverse persone che si trovavano in zona, si è avuta la certificazione che quanto noi sostenevamo sin dal primo avvistamento fosse vero, e cioè che l’orso si trovasse in zona. Una delle peculiarità di questa presenza è rappresentata dal fatto che l’orso marsicano solitamente vive in zone molto interne, e che non si era mai visto cosi “vicino” al mare. Questa quindi rappresenta un’eccezionalità, unita al fatto che ci troviamo nel territorio della provincia di Pescara. Per la comunità che rappresento è una ciliegina sulla torta la presenza dell’orso, e che fornisce un valore aggiunto a quanto fatto fino a ora, anche in ottica futura e di rilancio. A tal proposito, grazie all’impegno dell’amministrazione che crede in questo, hanno già riaperto due b&b in zona, e credo che un motto possa essere proprio “ripartiamo dall’orso”, per una ripartenza sia a livello di presenze che economico, che relativa a tutti gli aspetti che ci circondano».

Il sindaco Vespa ci tiene inoltre a lanciare un appello:

«La presenza dell’orso non deve essere un motivo per allontanarsi dalla montagna, ma al contrario deve fare da stimolo per avvicinarsi alla natura. Non deve quindi creare allarmismo, ma generare attrazione verso la natura. A breve faremo degli interventi anche per l’accesso al parco, e speriamo che le istituzioni più alte colgano al volo questa occasione per il rilancio del Voltigno».