Ultimo aggiornamento domenica 18 Ago 2019 17:41
Search

Murale Mr Thoms Montesilvano, ecco l’opera Radical Zombie [FOTO]

Il murale di Mr. Thoms a Montesilvano è stato completato. Ed è stato anche ufficializzato il nome dell’opera di street art appena realizzata nella città adriatica in provincia di Pescara. Si chiamerà “Radical Zombie“.
Per guardare le foto clicca sull’immagine qui di seguito:

Inserisci il tuo codice AdSense qui

L’opera è stata dipinta su una parete (quella sud) dell’ex casa del custode del cimitero di Montesilvano.

Diego Della Posta (Mr. Thoms), ha avviato la realizzazione dell’opera negli scorsi giorni (guarda foto e dettagli QUI).
Per realizzarla l’artista ha impiegato 4 giorni, e l’opera si inserisce nel progetto di rigenerazione urbana tramite street art condotto dall’amministrazione fuidata dal sindaco Maragno.

Il presidente della commissione Cultura, Alessandro Pompei, spiega i dettagli che hanno portato l’artista a realizzare un’opera proprio a Montesilvano:

«Quando abbiamo saputo che Mr. Thoms, street artist di prestigio internazionale, sarebbe venuto in Abruzzo per la sua personale PostMortem, esposta nell’ambito di Behance Portfolio Reviews organizzato da Pepe Collettivo lo abbiamo immediatamente contattato. L’artista ha colto ed apprezzato la bontà del nostro progetto, tanto da scegliere di fare dono alla città di una riproduzione dell’opera di punta della sua mostra. Abbiamo quindi individuato, nella ex casa del custode del cimitero, la location ideale per “ospitare” e rafforzare il messaggio legato a “Radical Zombie” di Mr. Thoms, una riflessione sulla vacuità di un oggi sempre troppo immerso nel mondo social e distratto invece dalla concreta realtà. Questa opera dimostra chiaramente quanto la street art abbellisca, riqualifichi, ma ovviamente possa far scatenare una riflessione. In questi giorni, sono tantissime le persone che sono venute al muro, per osservare l’opera prendere forma e scambiare opinioni con Mr. Thoms, artista ma soprattutto persona eccezionale. Non ci fermiamo e già questo sabato, inaugureremo “Immi”, un’installazione dietro la stazione ferroviaria, che un altro grande artista, Graziano Fabrizi, ha voluto donarci».