Ultimo aggiornamento sabato 17 Nov 2018 11:39
Search

Millo a Pescara, nuova opera di street art dopo Fontanelle: ecco dove e quando

Millo a Pescara per una nuova opera di street art.
Il noto artista torna infatti nella città adriatica dopo il murale realizzato qualche tempo fa sulla facciata di uno dei palazzi del quartiere di Fontanelle (guarda le foto dell’opera QUI).

Oggi, giovedì 8 novembre, è stata infatti ufficialmente annunciata la realizzazione di una nuova opera sempre a Pescara, su una scuola, da parte dello street artist, alla presenza dello stesso Millo, dell’assessore Di Iacovo, e degli organizzatori dell’associazione Par.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Francesco Camillo Giorgino, conosciuto al grande pubblico come Millo, ha già realizzato Dreams Fontanelle, e adesso si appresta a dipingere la parete di una scuola della città.

Nello specifico si tratta della scuola primaria di Borgo Marino in via Puccini, e l’opera rientra nell’ambito dell’evento “1,2,3…RESILIENTISSSIMI!!!” che si terrà in occasione della Giornata per la sicurezza nelle scuole del 22 Novembre, a cura dell’Associazione di promozione sociale PAR, Patto per l’Abruzzo Resiliente.

“Sicurezza e resilienza” è il tema alla base dell’appuntamento che coinvolge la città e la popolazione studentesca
Per quanto riguarda giorno e orario, il cantiere artistico della realizzazione del murale di Millo sarà aperto a tutti da domani, venerdì 9 novembre, a venerdì 16 novembre prossimo, dalle ore 9 di mattina alle ore 18 di pomeriggio, nella scuola di Borgo Marino.
Domenica 18 novembre, in piazza della Rinascita, invece, l’incontro con i comitati nazionali stragi.

Par (Patto per l’Abruzzo Resiliente) è un’associazione di promozione sociale formata da un gruppo di mamme abruzzesi, che si occupa di sicurezza e prevenzione e che ha tra i suoi obiettivi principali quello di fare luce sulle necessità del territorio, per rendere i cittadini resilienti, così come previsto da patti intergovernativi a cui l’Italia ha preso parte; ogni cittadino ha il diritto di essere formato e informato, reso consapevole di come affrontare i rischi presenti sul territorio.