Ultimo aggiornamento lunedì 16 Lug 2018 09:41
Search

Tenta due volte suicidio gettandosi dalla diga di Penne: salvato da poliziotto fuori servizio

Avrebbe tentato di suicidarsi per ben due volte gettandosi nel lago a Penne: questo il doppio episodio avvenuto oggi, domenica 15 aprile, nella cittadina in provincia di Pescara, e che ha avuto come protagonista un uomo.
A tentate per ben due volte nel giro di poco tempo di compiere l’estremo gesto, un 74enne, il quale in entrambe le occasioni è stato tratto in salvo da un poliziotto libero dal servizio.

A salvare la vita dell’anziano, l’assistente capo della polizia stradale di Pescara, Marco Melone, il quale si trovava libero dal servizio al momento dell’intervento.
Nella prima occasione il poliziotto, che si trovava nei pressi dello specchio d’acqua mentre faceva jogging, avrebbe notato l’uomo che si era appena gettato dalla diga del lago di Penne in acqua.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

L’agente si sarebbe subito attivato e, dopo aver raggiunto e recuperato l’uomo, gli avrebbe praticato le prime manovre per rianimarlo.
Subito dopo aver ripreso i sensi, l’anziano avrebbe nuovamente tentato di compiere l’estremo gesto, gettandosi nuovamente in acqua.

Anche in questa seconda occasione il tempestivo intervento del poliziotto avrebbe evitato il peggio, e l’agente avrebbe poi immobilizzato l’uomo fino all’arrivo dei soccorsi.
Il 74enne sarebbe stato soccorso e trasportato all’ospedale di Penne, dove attualmente si trova ricoverato.

Nella caduta avrebbe riportato delle escoriazioni e alcune ferite, ma le sue condizioni non sarebbero ritenute gravi.