Search

Liquami sversati nel fiume e in mare, la denuncia di Pescara Mi Piace [VIDEO]

Un nuovo sversamento di melma e liquami nel fiume Pescara e di conseguenza in mare si è verificato ieri sera, martedì 19 settembre, all’altezza della Madoninna all’intersezione tra il lungofiume e la riviera di lato al ponte del Mare.

A scaricare i liquami nel corso d’acqua, come riferisce Armando Foschi dell’associazione Pescara Mi Piace, sarebbe stata la pompa B0 gestita dall’Aca intorno alle ore 22.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

«Dalla pompa di sollevamento B0, situata proprio a ridosso della Madonnina», racconta Foschi, «si è riversato nel tratto finale del fiume, e quindi nel mare, direttamente dinanzi alla nostra costa, un fiume di liquami non depurati, dall’odore fecale inconfondibile e insopportabile. Parliamo di milioni e milioni di metri cubi di feci e melma riversati con una forza e una spinta straordinaria, che hanno letteralmente colorato di marrone il mare, per un ampio tratto, e non era il terriccio o il limo trasportato dal fiume da monte a valle. Ci siamo fermati sul posto almeno per un’ora e quel flusso ha continuato a riversarsi nel mare a getto continuo, senza alcuna interruzione, né sosta, con una potenza spaventosa, che ci consente solo di immaginare cosa sia accaduto nel nostro mare».

In seguito alla pioggia di ieri e di oggi, il sindaco Marco Alessandrini ha firmato una nuova ordinanza precauzionale per il divieto temporaneo di balneazione in attesa delle analisi dell’Arta.

Di seguito il video dello sversamento: