Ultimo aggiornamento giovedì 19 Set 2019 17:40
Search

Smog, il Comune: «Con le targhe alterne qualità dell’aria migliorata»

La prima giornata di targhe alterne a Pescara di ieri, martedì 12 gennaio (potevano circolare solo i veicoli con targa pari) avrà creato disagi e problemi a molti ma per lo meno ha migliorato la qualità dell’aria in città, almeno secondo i dati in possesso dell’Arta (agenzia regionale tutela ambiente) diffusi dal Comune.

Su 3 delle 4 centraline si registra una qualità dell’aria buona, mentre è accettabile nella quarta: «Si tratta di un risultato del tutto inedito», dicono il sindaco Marco Alessandrini e il suo vice Enzo Del Vecchio.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

«Un dato parziale», aggiungono il primo cittadino e il suo vice, «che incoraggia ma che non ci deve far sedere sugli allori, di certo le finalità sottese all’ordinanza sia pure contestata da alcuni settori della comunità devono far riflettere tutti, nessuno escluso. È chiaro che anche le condizioni climatiche hanno giocato un ruolo per tale risultato, seppure il dato di ieri che è il migliore degli ultimi giorni, arrivi dopo una giornata meno ventilata di quelle precedenti, a dimostrazione che l’apporto inquinante da parte del traffico veicolare è rilevante».

In viale Bovio, dal monitoraggio eseguito, emerge come ci sia stato un decremento del 30 per cento dei veicoli transitati.

Dal Comune fanno anche sapere che se fosse confermato questo trend positivo nei prossimi giorni, si deciderà se mantenere oltre la misura e quali iniziative attivare al fine di mantenere pulita l’aria.

Si ricorda come domani non potranno circolare i veicoli provvisti di targa con numero finale pari o uguale a zero.

Questi, nel dettaglio, i valori di Pm10 (polveri sottili) registrati ieri (il limite di legge è uguale a 50):

  • Teatro D’Annunzio: 8 (11 domenica);
  • Piazza dei Grue: 9 (16 lunedì);
  • Via Sacco: 21 (30 lunedì e 37 domenica);
  • Via Firenze: 11 (19 lunedì e 15 domenica).