Ultimo aggiornamento giovedì 21 Nov 2019 01:30
Search

Nuovi semafori corso Vittorio Emanuele II con supporto telecamere: dove, i dettagli e i costi

Nuovi semafori in corso Vittorio Emanuele II a Pescara con supporto per telecamere: dove verranno installati, i tempi e i costi.
Il Comune di Pescara, e in particolare gli assessori Luigi Albore Mascia e Gianni Santilli hanno fornito i dettagli sui lavori che interesseranno diversi impianti semaforici agli incroci di corso Vittorio Emanuele II, nel centro della città adriatica.

Come annunciato dagli assessori, i lavori partiranno lunedì 18 novembre prossimo, e si inizierà dai semafori presenti all’incrocio tra via Venezia, corso Vittorio Emanuele II e via Chieti.
Quello all’altezza dell’intersezione via Venezia-via Chieti è il primo dei 3 interventi agli impianti semaforici previsti sempre lungo la direttrice del corso (gli altri sono previsti ai semafori all’incrocio con via Ravenna e in piazza Italia).

Inserisci il tuo codice AdSense qui

I lavori si renderanno necessari per ovviare ai continui blackout, e da lunedì, in caso di nuove criticità, il Comune ha annunciato che attiverà un “muletto”, ossia un impianto provvisorio con il quale sarà possibile ovviare a un eventuale malfunzionamento.
Ecco, a tal proposito, le parole dell’assessore al Traffico del Comune di Pescara, Luigi Albore Mascia:

“Abbiamo ereditato una situazione difficile e, con il collega Gianni Santilli abbiamo deciso di procedere a una revisione complessiva di tutti i semafori cittadini che sono ormai vecchi e inadeguati. Non è possibile, in alcun caso, procedere alla sostituzione di pezzi, che ormai non sono più sul mercato e per i quali non si è proceduto ad approvvigionamento”.

Questo il commento dell’assessore Santilli:

“Si tratta di apparecchiature ormai vecchie di trent’anni che nell’ultimo periodo non sono stati assolutamente manutenute, per questa ragione ora si rende necessario un intervento radicale”.

L’assessore Albore Mascia ha poi fornito ulteriori dettagli sulle nuove installazioni:

“Tutti gli impianti saranno di ultima generazione e saranno quindi dotati di rilevatori dei flussi di traffico in modo da rendere più fluidi i percorsi. Avranno anche i supporti per l’installazione di telecamere che poi saranno collegate a un sistema interconnesso. Sono 28 i semafori di Pescara, sui quali interverremo, speriamo, entro il 2020. Al momento attraverso Pescara Energia abbiamo espletato un appalto di 98.000 euro. Con il ribasso del 30% procederemo quindi all’implementazione degli impianti. Il sistema di interconnessione che intendiamo creare sarà utile a creare la cosiddetta onda verde utile ad evitare i tempi di fermata e a diminuire i livelli di inquinamento”.

Infine, dal Comune specificano che le telecamere avranno esclusivamente un utilizzo funzionale, e non saranno utilizzate per i controlli.