Ultimo aggiornamento mercoledì 17 Lug 2019 13:38
Search

Doppio furto in centro, tre giovanissimi (2 minorenni) sorpresi dalla polizia in stazione

Doppio furto nei confronti di due negozi in centro a Pescara: tre giovanissimi, dei quali due minorenni, arrestati dalla polizia.
Questo, in estrema sintesi, quanto avvenuto nel centro della città adriatica nella notte tra giovedì 16 maggio e venerdì 17, e che ha portato all’arresto di 3 giovanissimi, un 20enne e due 17enni, residenti a Foggia.

Tutto ha avuto inizio quando i proprietari di un esercizio commerciale, ricevuta la segnalazione dell’allarme anti intrusione del loro esercizio tramite cellulare, hanno chiamato il 113.
Gli agenti della Squadra Volante sono pertanto giunti sul posto, notando la portafinestra antipanico dell’esercizio infranta.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

All’interno ignoti avevano poi asportato la cassa con circa 500 euro.
Gli agenti hanno pertanto visionato le immagini delle telecamere presenti all’interno e all’esterno, notando come gli autori fossero tre ragazzi, fuggiti dopo il colpo in sella a tre biciclette.

I poliziotti si sono pertanto messi sulle tracce dei giovani fuggitivi in centro, notando poco dopo l’arrivo, nei pressi della stazione di Pescara Centrale, di tre giovani in bicicletta.
I tre si sarebbero poi seduti nei pressi della stazione ferroviaria, con ogni probabilità in attesa di un treno per allontanarsi dalla città.

Gli agenti hanno pertanto identificato i tre e li hanno sottoposti a perquisizione, trovandoli in possesso di monete e banconote appena sottratte.
Nel frattempo i proprietari dell’esercizio commerciale, giunti negli uffici della questura per sporgere denuncia sull’accaduto, avrebbero riconosciuto i tre ragazzi come autori del furto.

Nello stesso frangente la polizia riceveva una ulteriore segnalazione di un secondo furto compiuto in un altro esercizio  sempre in centro, in corso Vittorio Emanuele II.
Nel secondo colpo sarebbero state asportate banconote e monete contenute in blister di colore celeste, per un importo complessivo di circa 400 euro.

I blister in questione sarebbero stati rinvenuti in una busta e all’interno di un borsello di colore nero rinvenuti nelle biciclette in sella alle quali erano stati individuati i tre giovanissimi.
Alla luce delle scoperte fatte i tre sono stati pertanto arrestati.

Per il maggiorenne è stato disposto il rito per direttissima nella giornata odierna, mentre i due minori sono stati accompagnati al Centro di Prima Accoglienza e messi a disposizione della procura minorile.