Ultimo aggiornamento martedì 15 Ott 2019 18:55
Search

Offre droga a minorenni sul lungomare e con un coltello a serramanico in tasca: bloccato dopo inseguimento

Avrebbe offerto della sostanza stupefacente a dei minorenni, per poi fuggire alla vista della polizia prima di essere raggiunto e arrestato: questo l’episodio avvenuto sul lungomare di Pescara nella notte tra domenica 30 giugno e lunedì 1 luglio, e che ha portato all’arresto di un uomo.
A finire in manette, per spaccio posto in essere in un contesto ad altissima presenza di avventori minorenni, un 34enne nigeriano, risultato irregolare e senza fissa dimora.

Tutto ha avuto inizio qualche minuto prima delle ore 3 della scorsa notte, quando gli agenti della Squadra Volante sono intervenuti in uno stabilimento sul lungomare Matteotti, in seguito alla segnalazione della presenza di un uomo il quale avrebbe offerto stupefacente agli avventori.
Gli agenti intervenuti sul posto hanno pertanto preso contatti con gli addetti alla sicurezza del locale, all’interno del quale era in corso una festa musicale con prevalenza di avventori minorenni.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Alla luce di quanto appurato i poliziotti sono entrati nel locale e si sono posizionati nei pressi della consolle, al fine di individuare eventuali comportamenti “sospetti”.
In tale contesto gli agenti avrebbero notato la presenza dell’uomo indicato nella segnalazione ricevuta.

Quest’ultimo, dopo aver colloquiato con alcuni avventori di giovane età, e presumibilmente minorenni, avrebbe ricevuto delle banconote allontanandosi subito dopo.
Insospettiti da tali movimenti gli agenti avrebbero tentato di avvicinarsi all’uomo per un controllo ma quest’ultimo, alla vista dei poliziotti, sarebbe fuggito verso la spiaggia.

Il 34enne sarebbe uscito poco dopo da uno stabilimento attiguo, prima di essere raggiunto e bloccato dalla polizia.
Durante il controllo, stando a quanto riferito dagli agenti, l’uomo avrebbe portato ripetutamente la mano all’altezza della cintura, insospettendo i poliziotti.

I sospetti degli agenti sarebbero stati confermati poco dopo durante il controllo. In possesso del 34enne è stato infatti rinvenuto un coltello a serramanico della lunghezza di 20 centimetri (con lama di 10 centimetri e altrettanti per il manico).
Nascosto negli slip è stato inoltre rinvenuto un involucro contenente marijuana del peso di 5,038 grammi e, in una piccola tasca del marsupio, altri 3 involucri contenenti 1,021 grammi di cocaina.

Dopo l’arresto l’uomo è stato condotto in carcere a Pescara.