Ultimo aggiornamento lunedì 12 Nov 2018 19:32
Search

Sorpreso con droga in casa mentre è ai domiciliari tenta di gettare stupefacente in bagno

Sorpreso con un etto e mezzo di droga in casa mentre era agli arresti domiciliari: questa la scoperta fatta dalla polizia a Pescara ieri, giovedì 13 settembre.
A finire in manette, nell’operazione condotta dagli agenti della sezione Antidroga della Squadra Mobile della Questura di Pescara, C.E.D., 26enne originario della provincia di Foggia già noto alle autorità, il quale è stato arrestato in flagranza per detenzione ai fini di spaccio di droga.

I poliziotti hanno fatto irruzione nell’abitazione all’interno della quale era stato ristretto il giovane ai domiciliari in via Rigopiano in seguito ad appositi appostamenti.
Gli agenti si sarebbero infatti appostati nel pressi di un pianterreno nella strada in questione e, confondendosi con i residenti della zona, avrebbero monitorato la situazione.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

I poliziotti averebbero pertanto scoperto che il giovane, nonostante si trovasse ai domiciliari per dei furti ai danni del centro commerciale Megalò di Chieti Scalo, aveva messo in piedi un’attività di spaccio di stupefacenti.
Senza essere scoperti, gli agenti avrebbero fatto irruzione nell’appartamento.

Il 26enne, colto di sorpresa, avrebbe provato a disfarsi della droga gettandola nel bagno.
Lo stupefacente sarebbe stato però recuperato dai poliziotti. Nello specifico gli agenti avrebbero rinvenuto, nascosti nell’abitazione, quasi 30 grammi di cocaina e più di un etto di hashish, oltre a un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi.

Oltre ai furti al Megalò, a fine 2016 il 26enne sarebbe stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per una rapina compiuta ai danni di una gioielleria di viale d’Annunzio.
Dopo l’arresto di ieri sera, nei confronti del giovane è stato disposto il giudizio per direttissima.