Ultimo aggiornamento martedì 14 Lug 2020 09:48
Search

Picchia la compagna in strada a Pescara davanti a bambino: uomo rintracciato e arrestato

Avrebbe picchiato la compagna in strada a Pescara: questo l’episodio del quale ieri, mercoledì 27 maggio, si sarebbe reso protagonista un uomo arrestato dalla polizia.
A finire in manette un giovane, il quale dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia e lesioni in danno della donna.

Tutto ha avuto inizio nella serata di mercoledì, quando gli agenti della Squadra Volante sono intervenuti in una zona nei pressi della stazione di Pescara Centrale in seguito alla segnalazione ricevuta di una rissa.
Giunti sul posto, alcune persone avrebbero riferito agli agenti di una ragazza aggredita e malmenata da un uomo. Quest’ultimo, all’arrivo della polizia, si sarebbe allontanato.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Gli agenti, all’interno di un’auto parcheggiata, avrebbero notato la presenza di una giovane donna in lacrime e di un bambino, figlio della stessa, impaurito per quanto appena avvenuto.
In base alle ricostruzioni degli agenti, fatte attraverso le testimonianze di alcuni presenti e della stessa giovane, la donna sarebbe stata picchiata dall’attuale compagno.

Quest’ultimo avrebbe colpito la compagna afferrandola per il collo e dandole un morso sul viso.
La donna avrebbe riferito ai poliziotti di diversi litigi avuti con l’attuale compagno, dovuti, in base a quanto riferito, alla gelosia dell’uomo.

Tali litigi sarebbero aumentati nell’ultimo periodo, durante l’emergenza sanitaria, periodo nel quale la donna avrebbe trascorso più tempo in casa con il compagno.
Alla luce di ciò, e grazie anche alla descrizione fornita da alcuni passanti che avrebbero assistito alla scena, gli agenti si sono messi sulle tracce dell’uomo.

Il compagno della donna è stato pertanto arrestato. Per quanto riguarda le condizioni della giovane, quest’ultima è stata accompagnata al pronto soccorso per le cure del caso.
La donna è stata giudicata guaribile in 21 giorni.
Durante l’intervento, inoltre, gli agenti si sono presi cura del bambino, cercando di intrattenerlo.