Ultimo aggiornamento domenica 13 Ott 2019 09:07
Search

Donna morta tunnel stazione Pescara Centrale, estradizione per presunto autore violenza

Donna trovata morta nel tunnel della stazione di Pescara Centrale: eseguita l’estradizione del presunto responsabile della violenza sessuale nei suoi confronti.
La persona indagata per la violenza è un 48enne romeno, il quale è stato estradato in Italia oggi, giovedì 12 settembre.

La donna, una 35enne, fu ritrovata priva di vita nel tunnel della stazione il 30 agosto del 2017 dagli agenti della  Sottosezione Polizia Ferroviaria di Pescara avvolta in una coperta.
In base alle successive indagini della Polfer, la donna, negli ultimi momenti di vita, sarebbe entrata in contatto con due uomini rumeni.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Uno di loro, stando a quanto emerso, avrebbe abusato della 35enne facendo poi perdere le proprie tracce in Romania.
L’uomo sarebbe stato però identificato dalla Polizia Ferroviaria, con le relative generalità trasmesse al Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia – Divisione Sirene per l’esecuzione del mandato di arresto europeo emesso, su richiesta degli investigatori, dall’autorità giudiziaria di Pescara nell’ottobre dello scorso anno.

L’uomo, grazie anche alla collaborazione delle forze di polizia romene, era stato individuato e arrestato in Romania a novembre.
Oggi pomeriggio, dopo aver scontato delle pene pendenti in loco, e grazie alla sinergia tra lo Scip e la polizia romena, l’uomo ritenuto il presunto autore della violenza nei confronti della donna è stato estradato in Italia tramite un volo dell’Aeronautica Militare e rinchiuso nel carcere di Rebibbia.