Search

Minaccia dipendenti distributore per ottenere il pieno di carburante: arrestato per estorsione

Avrebbe minacciato i dipendenti di un distributore di carburante per ottenere il pieno di carburante: questo l’episodio avvenuto a Pescara ieri, venerdì 27 settembre, e che ha portato all’arresto di un uomo.
A finire in manette, nell’operazione condotta dalla polizia in un distributore nella zona di Portanuova, un 68enne pescarese, arrestato in flagranza di reato.

Stando alle ricostruzioni degli agenti della  Squadra Volante della Questura di Pescara, tutto avrebbe avuto inizio 3 giorni fa.
L’uomo avrebbe lasciato la propria auto parcheggiata all’interno del distributore durante la notte.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

La vettura, che secondo quanto riferito dalla polizia stazionava sui tubi del rifornimento, sarebbe stata poi rimossa e multata dalla polizia locale.
Il 68enne avrebbe incolpato i dipendenti del distributore dell’accaduto costringendoli, con minacce, a risarcirlo facendo il pieno di carburante all’auto.

Il giorno successivo, sempre tramite minacce, l’uomo sarebbe tornato nuovamente al distributore pretendendo che venisse fatto il pieno a una seconda autovettura.
A quel punto sarebbe stato richiesto l’intervento della polizia tramite una chiamata al 113.

L’uomo è stato pertanto arrestato dai poliziotti intervenuti e, nella mattinata odierna, condannato alla pena patteggiata di 2 anni di reclusione.

foto di repertorio