Ultimo aggiornamento venerdì 03 Lug 2020 17:31
Search

Danilo Palestini nuovo comandante polizia municipale Pescara: sindaco annuncia nuove assunzioni

Danilo Palestini è il nuovo comandante della polizia municipale di Pescara.
Il sindaco della città adriatica ha infatti nominato il nuovo comandante nella mattinata di ieri, giovedì 30 gennaio 2020.

La decisione è stata presa dal primo cittadino all’epilogo della procedura di selezione per la copertura del ruolo al vertice del Corpo.
Comandante ad interim della polizia municipale di Pescara dallo scorso mese di settembre, ecco un breve curriculum del nuovo comandante:

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Nato a Pescara il primo gennaio del 1965, Danilo Palestini è entrato nel Corpo della Polizia Municipale nel 1999. In passato ha lavorato come direttore di filiale per la grande distribuzione organizzata nel Gruppo Gabrielli, e per un anno ha anche indossato la divisa della Polizia di Stato.
Dopo la maturità scientifica presso il liceo Galilei, ha conseguito la Laurea Magistrale in Scienze Economiche.

Il sindaco Carlo Masci ha inoltre confermato che “entro il 2020 l’orientamento è quello di procedere a 45 nuove assunzioni, ma questo dipenderà molto dal Piano di rientro finanziario che riguarda l’ente”. Queste le parole del primo cittadino:

“Ho capito fin da subito che si trattava di una scelta di estrema importanza perché dalla Polizia Municipale dipendono attività fondamentali per la pubblica amministrazione e per i servizi e le risposte che la gente si aspetta da noi. I profili dei candidati al ruolo di comandante erano tutti adeguati alle mie e nostre aspettative; in questi miei pochi mesi come sindaco ho avuto però la possibilità di testare il lavoro svolto dal comandante Palestini e dai suoi collaboratori e ho riscontrato un senso di attaccamento alla città decisamente importante. Sono quindi soddisfatto di aver effettuato questa scelta, anche per gli obiettivi e le priorità che ho condiviso con Palestini. Sono convinto che i venti anni di attività che ha avuto nella Polizia Municipale siano stati per lui una palestra significativa. Con l’indicazione del Comandante, proseguiamo nel tracciato che ha già prodotto significativi passi in avanti: dopo il presidio inaugurato sulle aree di risulta e le attività di controllo nei punti sensibili della città, non dimenticando il piano per la legalità nelle periferie, ora possiamo contare su ruoli definiti e quindi accelerare sui nostri programmi.
Auspico una città dove si possa vivere nel benessere e nella sicurezza e per questo rinforzare l’organico sarà un passaggio fondamentale, anche perché l’obiettivo di coprire il servizio h24 non l’abbiamo mai nascosto”.

Questo invece il commento del comandante Palestini:

“Essere chiamati a rispondere alle aspettative delle persone rappresenta un grande potere ma un grande potere è anche una grande responsabilità. La presenza qui con me di tutti questi agenti mi emoziona perché con loro ho condiviso sul campo numerose attività, una filosofia di lealtà e di disponibilità che mi entusiasma e mi sprona ad andare avanti. A me piace questa polizia municipale e tutti insieme dobbiamo lavorare per una città più sicura, fornendo un contributo in linea con quanto il sindaco Masci si attende.
Punteremo tutto sul “concetto di servizio” perché Pescara è una realtà atipica, non molto grande ma con un aeroporto, un porto e con una posizione geografica di snodo viario molto importante, una realtà di confine che necessità di un impegno massimo”.