Ultimo aggiornamento sabato 28 Mar 2020 23:39
Search

Prevenzione Coronavirus Pescara, i provvedimenti del Comune: elenco centri con attività sospese e giorni

Prevenzione Coronavirus a Pescara, i provvedimenti del Comune: l’elenco delle attività sospese e i giorni.e le disposizioni per l’accesso agli edifici comunali.
Nella giornata di oggi, 5 marzo, dopo il Decreto del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte (leggi tutte le misure adottate a livello nazionale QUI), tra le quali spicca anche la sospensione delle attività didattiche di scuole e università (leggi QUI), il dirigente del Settore politiche per il cittadino, sociali, famiglia e disabilità del Comune di Pescara, Marco Molisani, ha comunicato alcuni provvedimenti riguardanti la sospensione di alcune attività in città. Oltre a ciò sono state anche diffuse le disposizioni per l’accesso agli edifici comunali

Qui di seguito le iniziative adottate a Pescara nell’ambito delle misure di prevenzione del coronavirus (con dettagli relativi a tipologia di attività e giorni):

Inserisci il tuo codice AdSense qui
  •  sospensione dell’attività fino al 3 aprile dei Centri sociali e dei Centri diurni per la disabilità;
  • sospensione fino al 3 aprile di alcune attività del Centro servizi famiglie;
  • sospensione fino al 15 marzo delle attività rivolte ai bambini e ai ragazzi presso la Ludoteca comunale “Thomas Dezi” e il centro diurno “El Pelè” gestito dalla Caritas, e altre di doposcuola previste dai Servizi sociali.

Ulteriori dettagli e informazioni sono visualizzabili sulla disposizione dirigenziale in questione, consultabile su QUESTO LINK.
Di seguito, invece, le disposizioni in merito all’accesso degli uffici comunali:

  • è fatta raccomandazione ai cittadini di recarsi presso gli uffici comunali solo per questioni urgenti e non rinviabili;
  • l’accesso agli uffici sarà gestito con l’ingresso di un utente alla volta, previa identificazione da parte del personale addetto al servizio di portineria presente agli ingressi principali del Comune di Pescara;
  • gli utenti dovranno attendere in coda il proprio turno mantenendo la distanza minima di un metro.