Ultimo aggiornamento lunedì 13 Lug 2020 10:48
Search

Controlli a Pescara su abbandono deiezioni cani e microchip: l’annuncio del Comune

Controlli a Pescara su abbandono deiezioni cani e microchip: l’annuncio.
Il Comune di Pescara ha annunciato la ripresa dei controlli sul territorio per quanto riguarda la raccolta delle deiezioni canine e la l’obbligo di microchip dei cani di proprietà.

Tali attività rientrano nel Piano per il Decoro urbano, ed erano state sospese all’inizio dell’emergenza sanitaria (il Comune ha anche annunciato tutte le misure per la ripresa delle attività del canile, leggi i dettagli e le prescrizioni QUI).

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Di seguito i dettagli sui controlli forniti dal Comune di Pescara, e su come verranno effettuati

Le guardie zoofile delle tre associazioni in convenzione con il Comune, rispettivamente “Guardia Civile Ambientale” (35 addetti), “Animalisti Volontari Pescara”(30) e “Guardia Ecozoofila Nazionale” (15), opereranno in stretto rapporto e contatto con la sala operativa della Polizia Municipale e avranno il compito di informare ed educare i cittadini al rispetto delle norme e di sanzionare i trasgressori che non raccolgono le deiezioni canile e non microchippano i cani. Gli operatori dovranno inoltre garantire a se stessi e agli altri il distanziamento sociale previsto dal Dpcm del 17 maggio 2020, dovranno evitare assembramenti e utilizzare presidi di protezione individuale (mascherina e guanti). Le sanzioni per i trasgressori saranno pesanti.

Questo il commento dell’assessore alla Tutela del mondo animale del Comune di Pescara, Nicoletta Di Nisio:

“Confidiamo nel rispetto delle regole e pensiamo che tutti quelli che amano il proprio animale sicuramente ameranno anche la città di Pescara e quindi rispetteranno le norme vigenti e l’attività delle associazioni incaricate. Il compito delle Guardie Zoofile sarà principalmente quello di osservare, consigliare ed essere di aiuto per tutti quelli che escono per far sgambettare il proprio amico a quattro zampe”.