Search

Lavori asse attrezzato con modifiche viabilità: tratto interessato, giorni e percorso alternativo

Lavori asse attrezzato con modifiche viabilità: tratto interessato, giorni e percorso alternativo.
Anas ha infatti annunciato l’esecuzione di alcuni lavori sul raccordo autostradale Chieti-Pescara, fornendo i dettagli su tempi, costi, modalità di intervento, variazioni al traffico veicolare e percorsi alternativi consigliati.

Nello specifico si tratta di lavori di rifacimento della pavimentazione (e realizzazione del nuovo asfalto e della relativa segnaletica orizzontale). 
I lavori inizieranno lunedì prossimo, 28 settembre e, secondo quanto riferito da Anas, si concluderanno entro il giovedì, primo giorno di ottobre, salvo condizioni meteo avverse. Il tratto dell’asse attrezzato interessato è quello in direzione Chieti, compreso tra il km 11,000 e il km 14,700. 

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Durante l’esecuzione dei lavori, che come accennato interesserà un tratto di oltre 3 chilometri, si renderà necessaria l’istituzione del restringimento di carreggiata. 
Al fine di ridurre al minimo i disagi per gli utenti, Anas (il cui personale sarà presente in loco e provvederà alle segnalazioni e all’assistenza agli utenti) consiglia i seguenti percorsi alternativi:

  • per la circolazione proveniente da nord sulla SS 714 in direzione Chieti, uscita consigliata aeroporto e successivamente Via Tiburtina in direzione Chieti;
  • per la circolazione proveniente da sud SS 714 in direzione Chieti uscita consigliata aeroporto e successivamente Via Tiburtina in direzione Chieti.

Per quanto riguarda i costi, come spiegato da Anas, con “l’avvio di queste ultime attività, si completa l’intero intervento di rifacimento della pavimentazione – del valore complessivo di circa 500 mila euro – lungo una tratta di oltre 3 km”.
Anas ha inoltre specificato che successivamente i lavori di realizzazione di nuova pavimentazione interesseranno la SS714 Tangenziale di Pescara tra il km 10,000 e 20,600, nei territori comunali di Pescara e Francavilla al Mare, con un investimento previsto di ulteriori 500 mila euro.