Ultimo aggiornamento mercoledì 22 Mag 2019 21:54
Search

Droga tra Puglia e Abruzzo (Pescara, Francavilla e Montesilvano): 10 persone arrestate dalla polizia

Dieci persone arrestate in un’operazione antidroga che avrebbe coinvolto Puglia e Abruzzo: questo il bilancio dell’operazione coordinata dalla Procura distrettuale antimafia e in collaborazione con il Servizio centrale operativo, e ha portato al’esecuzione oggi, sabato 20 aprile, da parte della Squadra Mobile di Foggia, di 10 misure cautelari.
Cinque persone sono state arrestate e condotte in carcere, mentre altre 5 sono state ristrette ai domiciliari.

Gli arrestati sono accusati, a vario titolo, del reato di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Lo spaccio di droga, prevalentemente cocaina, avrebbe riguardato, come accennato, la Puglia e l’Abruzzo, e più nello specifico i comuni di:

  • Foggia,
  • Manfredonia,
  • San Giovanni Rotondo,
  • Troia,
  • Vieste,
  • Pescara,
  • Montesilvano,
  • Francavilla a Mare.

Le indagini culminate con gli arresti odierni sono partite nel 2017. Stando a quanto emerso, in quest’ultimo periodo sarebbe stato messo in piedi un nuovo gruppo criminale, dedito al traffico di cocaina tra le “piazze” di Foggia, Manfredonia e Pescara.
L’uomo ritenuti il nuovo capo del sodalizio, sfruttando le proprie conoscenze con un foggiano già noto alle autorità, e con un manfredoniano, avrebbe costituito un traffico di stupefacenti da spacciare nei comuni precedentemente elencati. Il gruppo si sarebbe avvalso del “supporto” di una donna.

Quest’ultima, sempre stando a quanto emerso nelle indagini, avrebbe creato nella città di Pescara una base logistica, avvalendosi a sua volta dalla collaborazione di altre due persone.