Ultimo aggiornamento domenica 05 Lug 2020 09:54
Search

Controlli Pescara e provincia anche con droni su spostamenti, Prefetto lancia appello

Controlli a Pescara e in provincia sugli spostamenti anche con i droni: questo quanto annunciato dal Prefetto di Pescara per quanto riguarda il contrasto alla diffusione del Coronavirus.
Nell’ultimo periodo, e in prossimità delle festività pasquali è stata annunciata una intensificazione dei controlli sul territorio (a tal proposito il sindaco di Pescara ha firmato un’apposita ordinanza contenente diversi divieti e aree interdette, leggi i dettagli QUI, e un’ordinanza analoga è stata emessa anche dal primo cittadino di Montesilvano, leggi tutte le prescrizioni QUI).

Il piano di vigilanza straordinario, coordinato dal Prefetto, vede impegnati polizia di Stato, carabinieri, guardia di finanza, polizia locale e capitaneria di porto. Nello specifico i controlli stanno riguardando prevalentemente gli spostamenti interni al territorio provinciale, infracomunali e nella zona rossa in provincia, per la verifica che gli stessi avvengano secondo le vigenti disposizioni.
Le violazioni saranno punite con multe da 400 a 3mila eur e sanzioni accessorie ai sensi dell’art. 4 del D.L. 25 marzo 2020 n. 9.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

I controlli mirati, come annunciato dalla Prefettura, sono stati disposti:

  • lungo le strade di comunicazione e nelle aree dell’entroterra,
  • nelle località della costa,
  • sulla riviera e sull’arenile di Pescara e Montesilvano,
  • sugli spazi demaniali del porto del capoluogo,
  • sull’adiacente area destinata al diporto nautico.

Oltre a ciò, come accennato in precedenza, le polizie municipali di Pescara e Spoltore, “secondo le direttive del Ministero dell’Interno, si avvarranno anche di droni per il monitoraggio di vie e di spazi preventivamente comunicati al Prefetto”.
La vigilanza è inoltre estesa a possibili punti di ritrovo e di assembramento.
Questo, a tal proposito, l’appello lanciato dal Prefetto di Pescara:

” Nel dare atto del senso di responsabilità manifestato in queste settimane da moltissimi cittadini e della particolare prova di consapevolezza da parte delle generazioni più giovani rinnovo l’invito a continuare ad osservare con scrupolo, soprattutto in questi giorni, le misure di contenimento. Lo sforzo di ciascuno a vantaggio di tutti è il contributo migliore per rendere più celere il graduale ritorno alla normalità del nostro vivere e per guardare con fiducia ai giorni che verranno”.