Ultimo aggiornamento giovedì 21 Nov 2019 13:04
Search

Montesilvano, picchia brutalmente in strada l’ex moglie: arrestato 46enne

Una brutale aggressione c’è stata questa mattina, lunedì 11 giugno, a Montesilvano.
Intorno alle ore 5:30, in mezzo alla strada in viale Europa, un uomo ha picchiato con calci e pugni molto violenti l’ex moglie.

Dopo averla massacrata di botte per colpa della gelosia ossessiva, le ha rubato lo smartphone allo scopo di vedere i suoi contatti maschili ed è scappato lasciandola a terra sanguinante piena di lividi ed ecchimosi. È riuscito a fuggire subito prima dell’arrivo dei militari dell’Arma.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

L’aggressore, un uomo di 46 anni residente a Pescara, L.P. le sue iniziali, è stato però poco dopo rintracciato e arrestato dai carabinieri della Compagnia di Montesilvano guidati dal tenente Donato Agostinelli. A incastrarlo sia la testimonianza dell’ex moglie che quelle di alcuni testimoni che hanno assistito alla scena.
Le accuse delle quali dovrà rispondere sono rapina e lesioni personali.

Nel corso dell’aggressione, che ha visto come vittima una donna di 40 anni montesilvanese, ha provato a intervenire, senza successo, anche un residente.
La vittima è stata soccorsa dai sanitari del 118 e trasportata in ospedale con una contusione cranica non commotiva, la frattura del setto nasale e una contusione all’anca destra. La prognosi è di 15 giorni.

Il 46enne invece, dopo l’arresto, è stato trasferito in carcere a disposizione della Pm (pubblico ministero) del tribunale di Pescara, Rosangela Di Stefano.