Ultimo aggiornamento venerdì 24 Mag 2019 12:07
Search

Eccellenza, il ds Liberatore esalta il Sambuceto per la finale playoff raggiunta: «Gruppo meraviglioso e granitico»

Uno storico (e rotondo) successo sul quotato Spoltore ha permesso al Sambuceto Calcio di conquistare l’accesso alla finale playoff di Eccellenza in Abruzzo.
Pur avendo avuto a disposizione due risultati su tre, i ragazzi di mister Del Zotti domenica scorsa non hanno speculato né sul cronometro né sul vantaggio acquisito durante la regular season, dando vita a un incontro spettacolare sia nel gioco che nel punteggio.

Sabato prossimo, a Silvi, la sfida a un’altra corazzata del massimo campionato regionale di quest’anno, la Torrese.
E questa volta il “vantaggio” sarà a favore della compagine teramana, giunta a pari merito in classifica in Eccellenza con i viola (a quota 59 punti), ma con gli scontri diretti a favore.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

La finale, in gara unica, si disputerà allo stadio di Silvi sabato 11 maggio prossimo, con fischio d’inizio fissato per le ore 16:30, e per l’occasione ai supporter viola è stata assegnata la tribuna lato mare dell’impianto sportivo silvarolo.
Sull’impegno che vedrà Torrese e Sambuceto affrontarsi nella finale del prossimo weekend, ecco le parole del direttore sportivo Gabriele Liberatore: «Siamo tutti pronti per la finale, ci presenteremo in quel di Silvi al gran completo avendo recuperato anche Selvallegra. I giocatori sono consapevoli di giocare una finale e la motivazione non ci manca».

Sugli avversari da affrontare e sull’atteggiamento dei suoi ragazzi il ds sambucetese non ha dubbi:
«Sappiamo che sarà una gara difficile in quanto affronteremo una squadra fortissima ed esperta ma siamo altrettanto consapevoli del fatto che se vinciamo arriviamo alla semifinale nazionale. Dal canto nostro possiamo contare sulla spensieratezza e sul fatto che di certo tutti daranno il massimo in campo. Poi bisogna sperare anche in un po’ di fortuna, perché credo che nel calcio la fortuna conti per arrivare a centrare gli obiettivi. Tornando alla gara che ci aspetta sabato prossimo, penso che mister Del Zotti farà giocare la squadra in libertà, senza tatticismi e all’attacco. D’altronde quella di attaccare è la nostra filosofia, e non a caso il Sambuceto è stata la squadra che ha realizzato più reti durante tutta la stagione regolare e non soltanto, visto che nell’ultima partita siamo riusciti a segnare 6 reti a una squadra forte come lo Spoltore».

Il direttore sportivo Liberatore mostra grande fiducia nel gruppo formatosi e cementatosi in casa viola, la cui compattezza è stata in molti casi una vera e propria arma in più per conquistare successi e per superare i momenti di difficoltà incontrati: «Conoscendo i miei ragazzi e lo staff tecnico so che apriranno il cuore e lasceranno sgorgare quello che hanno dentro per tutta la gara. La speranza è ovviamente quella di tornare a Sambuceto vittoriosi onorando il nostro sessantennale nel migliore dei modi. In questa stagione», conclude il ds viola, «abbiamo avuto un gruppo meraviglioso, unico e granitico pertanto siamo tutti fiduciosi di poter far bene».