Ultimo aggiornamento mercoledì 26 Giu 2019 15:54
Search

Sambuceto Calcio, l’entusiasmo di mister Lancioni: «Vedere i ragazzi crescere la soddisfazione più grande»

Quest’anno ha iniziato un nuovo percorso che si aggiunge a una già brillante carriera prima da giocatore e poi da allenatore.
Antonio Lancioni, a partire dall’inizio della stagione sportiva 2015-16, ha assunto il ruolo di responsabile del progetto Carpi Calcio e collaboratore tecnico del settore giovanile del Sambuceto Calcio.

Un nuovo e doppio ruolo di grande responsabilità, quindi, per un mister di grande esperienza, e che Lancioni ha iniziato a svolgere con passione e meticolosità come è nel suo stile.
«Quella del progetto Carpi è stata una nuova e bellissima esperienza. A fine mese diversi ragazzi andranno proprio a Carpi per 2 giorni di stage».

Inserisci il tuo codice AdSense qui

I ragazzi che si recheranno in terra carpigiana sono stati valutati e selezionati durante il Raduno Ufficiale Carpi Fc 1909 che si è tenuto proprio qualche settimana fa alla Cittadella dello Sport e che ha visto tra i suoi principali fautori e organizzatori il tecnico ex bandiera del Chieti: «Per l’organizzazione del raduno ho girato dal Vastese al Teramano, e devo dire che tutti sono rimasti molto contenti dell’evento tenutosi a Sambuceto. Devo quindi dire che l’esito del primo raduno a Sambuceto è stato senz’altro molto positivo».

Tra gli aspetti che hanno dato grande entusiasmo e voglia di fare a mister Lancioni anche nella nuova doppia veste, ce n’è uno in particolare che l’allenatore desidera mettere in risalto, e che lascia bene intendere quale sia la passione che l’esperto tecnico ripone nello sport del calcio: «Uno degli aspetti più belli è quello di vedere i ragazzi crescere. La crescita di questi giovani rende ancora più gratificante il lavoro fatto».

Sul prossimo futuro, Antonio Lancioni è pronto anche a ripartire con obiettivi ben precisi: «A fine maggio faremo una riunione e decideremo i ruoli per la prossima stagione. Se dipendesse da me, continuerei di sicuro, aumentando ancor di più gli sforzi sulla parte tecnico-tattica con un occhio di riguardo anche a quella fisica».