Ultimo aggiornamento domenica 22 Apr 2018 18:28
Search

Antonio Luciani si dimette da sindaco di Francavilla al Mare?

Possibili dimissioni da sindaco di Francavilla al Mare per una candidatura alla Regione Abruzzo: questo il dubbio di Antonio Luciani, attuale primo cittadino di Francavilla.

AGGIORNAMENTO: Il sindaco sembrerebbe aver sciolto i suoi dubbi. Ecco le sue parole QUI

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Il sindaco della città adriatica, in un lungo post diffuso tramite i propri canali social, ha infatti aggiornato utenti e cittadini sulla situazione che potrebbe vederlo coinvolto nella prossima tornata elettorale regionale, e che da tempo ormai, lo sta portando in giro per l’Abruzzo a bordo di una Fiat 500 (leggi i dettagli e guarda il video QUI).

Nel messaggio postato nel pomeriggio di oggi, giovedì 11 gennaio, Luciani ha parlato di una legge regionale che non permetterebbe ai sindaci in carica di potersi candidare in Regione, e del conseguente “dilemma” che lo vedrebbe coinvolto in prima persona alla luce anche della “recente candidatura di Luciano D’Alfonso al Senato”.

Le possibili dimissioni da sindaco per poter prendere parte alla competizione elettorale sono state paventate direttamente dall’attuale primo cittadino francavillese, il quale ha allo stesso tempo annunciato di voler riflettere su tale ipotesi proprio in questi giorni.
Ecco qui di seguito il messaggio integrale diffuso da Antonio Luciani su Facebook:

Ho sempre comunicato con voi senza alcun filtro e intendo continuare a farlo.
Purtroppo una legge scellerata, in vigore solo nella nostra Regione, non permette ai Sindaci in carica di candidarsi per la competizione regionale. Una legge denominata “anti-D’Alfonso”, che però stranamente la stessa Giunta D’Alfonso non ha inteso modificare, nell’assordante silenzio della politica, quella che dovrebbe essere al servizio dei cittadini e delle istituzioni.
La mia disponibilità a candidarmi alla carica di futuro Governatore della Regione Abruzzo non è certo segreta. Mi sento motivato, pronto e sono convinto di poter dare molto al nostro territorio.
La recente candidatura di Luciano D’Alfonso al Senato potrebbe accelerare gli eventi.
Il problema è che c’è una città da gestire. Non possiamo permetterci di affrontare l’estate e le enormi sfide che ancora ci attendono senza una guida decisa.
Se dovessi decidere di non rassegnare subito le dimissioni potrei vedere compromessa ogni possibilità di competere con gli altri pretendenti e in caso contrario Francavilla potrebbe subire un lungo commissariamento. Non è una situazione facile né agevole e sul punto la politica reagisce sempre con il suo assordante silenzio.
Dedicherò questi giorni a riflettere su questi temi e poi vi dirò…
Intanto continuiamo ad andare #perlabruzzoconantonio