Ultimo aggiornamento martedì 15 Ott 2019 10:24
Search

Onorevole Rotondi aggredito a Pescara, la condanna del sindaco Masci

Il sindaco di Pescara, Carlo Masci, è intervenuto sulla vicenda avvenuta nella città adriatica nella giornata di ieri e che ha avuto come protagonista l’onorevole Gianfranco Rotondi.
Il parlamentare, come riferito dallo stesso Rotondi tramite social, sarebbe stato aggredito in centro a Pescara venerdì 2 agosto, durante la realizzazione di un’intervista.

Ecco le parole del sindaco Carlo Masci su quanto avvenuto:

Inserisci il tuo codice AdSense qui

“Esprimo la mia solidarietà e la vicinanza – ha spiegato il primo cittadino di Pescara – all’On. Gianfranco Rotondi per l’aggressione subita ieri a Pescara. Ritengo si tratti di un episodio intollerabile e inqualificabile perché nessun confronto tra diverse posizioni politiche può travalicare il rispetto per le persone e per le Istituzioni che esse rappresentano. La violenza (verbale e fisica) non può mai essere uno strumento di lotta politica.”

Il sindaco ha sottolineato con rammarico che tale episodio oscura l’anima genuina di una città da sempre aperta all’accoglienza e alla solidarietà e condanna con forza chi ha voluto mancare di rispetto alla persona dell’On. Rotondi (da sempre amico di Pescara ed eletto nella Circoscrizione Abruzzo) usando la dialettica politica come pretesto per una vile aggressione fisica che sicuramente non potrà cambiare il rispetto e l’amicizia che la Città nutre nei confronti di chi la sceglie per trascorrervi ore serene di riposo e ristoro.

Sulla vicenda è intervenuto anche il segretario regionale della Lega per Salvini in Abruzzo, Giuseppe Bellachioma. Ecco le parole dell’esponente leghista abruzzese:

“Al collega parlamentare e amico Gianfranco Rotondi non posso che esprimere vicinanza per quanto è accaduto ieri pomeriggio in pieno centro a Pescara. Un episodio sicuramente deprecabile e da stigmatizzare messo in atto da due persone, che mi auguro possano essere identificate, che certo non rappresentano la Lega. Sempre e comunque sia consentita l’opportunità a un parlamentare di esprimere le proprie idee, anche mentre rilascia un’intervista televisiva.
Mi dispiace per Rotondi che, seppur in questo momento al governo è in una posizione diversa dalla nostra linea politica, merita rispetto anche perché lo vede come nostro alleato in Abruzzo, tanto in Regione quanto in altre città amministrate dal centrodestra. Il dialogo e il confronto sono alla base di una civile convivenza nel nostro sistema democratico e la Lega con atti concreti sta dimostrando la propria capacità di forza propositiva di governo.
Non certo sono due facinorosi a macchiare l’azione propulsiva, le idee e i progetti che il segretario nazionale Matteo Salvini sta realizzando per il bene del Paese e degli Italiani anche attraverso i lavoro dei suoi eletti in Abruzzo”.