Ultimo aggiornamento domenica 13 Ott 2019 09:07
Search

Centro Operativo Protezione civile, le parole del presidente della Provincia Zaffiri

Il presidente della Provincia di Pescara, Antonio Zaffiri, interviene sulla realizzazione del Centro Operativo della Protezione civile.
Dopo la richiesta avanzata dal consigliere provinciale (esponente del gruppo “Provincia in Comune”) e sindaco di Villa Celiera, Domenico Vespa (leggi QUI), è giunta la risposta del presidente dell’ente provinciale.

Ecco qui di seguito le parole del presidente Zaffiri:

Inserisci il tuo codice AdSense qui

“Prima di fare una ‘giornalata’ sarebbe sempre opportuno conoscere le competenze dell’Ente nel quale si ricopre la carica di consigliere. Nello specifico: la Provincia di Pescara, dopo la scellerata Legge Del Rio numero 56 del 2014 non ha più la funzione della Protezione civile passata alla Regione Abruzzo, ma ha solo quelle di scuole e viabilità. Tradotto: prima di chiedere di istituire un servizio e di destinare i locali di via Avezzano, ex spazi della Croce Rossa sfrattata dall’ex Presidente per un capriccio politico, alla creazione dell’Ufficio del COP – Centro Operativo della Protezione civile, il consigliere Domenico Vespa, sindaco di Villa Celiera, dovrebbe conoscere quali sono i compiti e le possibilità operative della stessa Provincia. A questo punto sarà mia premura personale far recapitare al sindaco Vespa un vademecum sulle funzioni della sua Provincia, documento che magari avrà modo di studiare per preparare una futura sana politica di opposizione.
Nella nostra Provincia non c’è alcuna pratica ferma, né attività in ritardo, a differenza di chi ci ha preceduto e di quanto pensa il consigliere Vespa. Ma è evidente che gli atti della Provincia devono necessariamente corrispondere alle funzioni precipue dell’Ente. Nel caso specifico, mi sorprende la richiesta di Vespa, di destinare i locali in via Avezzano al Centro Operativo di Protezione civile provinciale. E mi sorprende perché, in virtù della carica ricoperta, Vespa dovrebbe ben sapere che oggi la Provincia fa parte del COV, Centro Operativo Viabilità sito proprio in parte di quei locali da circa due anni, che viene attivato direttamente dalla Prefettura in caso di emergenza, in altre parole, oggi non si giustificherebbe più l’istituzione di un servizio che non rientra tra le nostre funzioni. Ci spiace per questo brusco scivolone su una buccia di banana che qualcuno ha lasciato sotto il piede del consigliere Vespa, ma lo aiuteremo a recuperare conoscenza e coscienza delle funzioni della Provincia attraverso due appunti documentali utili per il proseguimento della propria attività amministrativa”.