Ultimo aggiornamento giovedì 19 Set 2019 17:40
Search

Trading online: i segreti che non si conoscono

Oggi sempre più spesso si sente parlare di trading online e di quanto sia un metodo di investimento molto innovativo e interessante. Quello che più fa gola alle persone che se ne interessano sono gli alti guadagni.

Tuttavia, online ci sono troppe promesse su questi guadagni, ma nessuno si è chiesto se poi sono veritiere o restano soltanto promesse. Nessuno parla di quanto possa essere facile o difficile questa modalità di investimento e quanto sia complesso portare effettivamente a casa entrate soddisfacenti.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

In rete per capire di più riguardo al trading ci sono due tipi di fonti, ci informano a riguardo gli esperti di TradingOnline.me che abbiamo interpellato proprio sull’argomento. Le due fonti sono la pura e semplice pubblicità ingannevole e gli articoli seri e informativi. C’è una grossa differenza tra le due fonti e la seconda è sicuramente migliore della prima.

Dove reperire informazioni sul trading online?
Proprio su siti come TradingOnline.me è possibile reperire informazioni affidabili e verificate riguardo all’attività di trading. In siti come questo non solo si parla di trading in generale e della teoria delle negoziazioni online, ma qui si possono trovare anche opinioni di altri negoziatori per capire come comportarsi e quali broker scegliere.

Gli altri traders non hanno nulla da guadagnare quando parlano di qualcosa relativo al trading. Hanno il puro e semplice interesse a condividere delle informazioni utili, dunque laddove non c’è un secondo fine giace anche molto più spesso la verità.

Spesso gli altri traders danno informazioni utili come corsi di trading online da seguire in rete oppure anche riguardo a corsi più tradizionali. I secondi costano certamente più dei primi ma forse sono anche più indicati per essere seguiti perché sono più informativi e portano al contatto diretto con professionisti il che è assolutamente positivo.

Inoltre i traders sono in grado di indicare meglio quali broker è più opportuno utilizzare per fare trading online. Questo è un aspetto fondamentale perché se non si sceglie un broker che lavora bene o autorizzato si rischia solo di perdere soldi o peggio di essere truffati.

Come si inizia a fare trading?
Per iniziare un’attività di negoziazione ci sono pochi semplici passi da seguire. Il primo come dicevamo è iscriversi a un broker che abbia una piattaforma di trading. Online ce ne sono davvero tanti come ad esempio eToro, Plus500 o 24option. Questi sono esempi di broker certificati e autorizzati a negoziare in Italia.

Una volta fatta l’iscrizione e presentati i documenti per fare trading (non bisogna dimenticare che solo le persone adulte possono farlo) allora sarà necessario fare un deposito presso un conto aperto sulla piattaforma. Il conto è personale e il broker non può toccare i fondi ivi depositati.

I fondi sul conto servono al trader per cominciare la sua attività di investimento. Una volta arrivato in piattaforma il trader può scegliere su quali mercati investire e con quali strumenti finanziari operare. In questo momento c’è davvero l’imbarazzo della scelta perché si può optare per mercati come quello delle criptovalute, quello del Forex, il mercato azionario o anche quello di indici e materie prime.

Il Trading Online è rischioso?
Uno dei principali problemi del trading è la quantità di rischi che si corrono nel farlo. Fortunatamente con le giuste strategie di trading e con il giusto broker è possibile limitare al massimo questi rischi.

Il consiglio sempre dato dai professionisti è quello di non impiegare mai più del 5% del proprio capitale di trading disponibile per fare negoziazioni. Questo tiene al riparo il proprio capitale totale e riesce ad abbattere i rischi davvero molto bene.