Ultimo aggiornamento domenica 07 Apr 2019 12:25
Search

Enrico Di Paolo, morto architetto: il cordoglio del presidente di Rifiuti Zero Abruzzo

Enrico Di Paolo, morto l’architetto originario di Lettomanoppello e considerato, tra l’altro, un punto di riferimento dell’associazionismo in Abruzzo.
Di Paolo è scomparso durante la settimana appena trascorsa, e la notizia della sua morte ha sconvolto quanti lo conoscevano e non solo.
Tra questi, anche l’associazione Rifiuti Zero Abruzzo.

Ecco a tal proposito, la breve nota dell’associazione in questione:

Inserisci il tuo codice AdSense qui

“L’Associazione Rifiuti Zero Abruzzo ed i suoi soci si stringono intorno alla famiglia Di Paolo in questo comune e condiviso momento di sconforto e dolore per la scomparsa dell’architetto Enrico Di Paolo, una guida ed un punto di riferimento associazionista e umano, una perdita importante per tutta la comunità”.

Luciana Del Grande, presidente di Rifiuti Zero Abruzzo, ha voluto ricordare la figura di Di Paolo.
Ecco il suo messaggio:

“Nei quattro anni in cui ho avuto l’onore di collaborare con Enrico come Presidente dell’associazione Rifiuti Zero Abruzzo ho conosciuto una persona disponibile, che non ha mai fatto mancare il suo appoggio nella realizzazione di progetti che potessero portare un valore aggiunto alla nostra causa. Architetto dal grande senso etico e morale, dalle grandi idee e capacità, in ogni sua opera ha dedicato un’attenzione puntuale e ineludibile all’ecosostenibilità. Dal raffinato senso estetico, il suo paese d’origine Lettomanoppello, può vantare una biblioteca da lui progettata che è un capolavoro di architettura e di bellezza. Siamo certi che l’amministrazione vorrà dare presto un senso compiuto a questa opera che dona lustro e cultura a tutta la comunità. Sua anche l’idea di una stazione di compostaggio di comunità, un progetto importante di cui mi ha parlato personalmente, e che spero potrà essere in un futuro non molto lontano realizzato. Dal punto di vista umano ho conosciuto una persona generosa, dai grandi valori morali, con spirito di collaborazione e amore per l’ambiente. Le più sentite condoglianze da parte mia e di tutta l’associazione, alla moglie e ai figli per la dolorosa perdita ricordandone la sensibilità e l’immancabile sostegno che ha dimostrato in ogni occasione all’associazione”.