Ultimo aggiornamento martedì 15 Mag 2018 16:50
Search

Come scegliere il corso di laurea dopo la maturità

La scelta dell’Università è un momento molto importante nella pianificazione dei propri progetti futuri.
Il corso di laurea caratterizzerà il percorso di vita e studio di ognuno e bisogna prendere in considerazione tanti aspetti. Gli indirizzi universitari sono diventati moltissimi con facoltà ormai distribuite su tutto il territorio.

La nascita e il riconoscimento poi delle Università Telematiche, da la possibilità anche a chi non può spostarsi di poter seguire i corsi e conseguire il titolo, scegliendo con oculatezza corsi e programmi.
L’Unicusano ad esempio offre un servizio specifico di orientamento accessibile su orientamentounicusano.it
che guida lo studente nella valutazione dei singoli percorsi universitari anche attraverso un test di orientamento entrando in contatto con consulenti esperti.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Come imboccare la strada giusta per trovare la facoltà perfetta per voi?

Vedremo insieme quali considerazioni fare e come schiarirsi le idee per raggiungere il titolo dei propri sogni.

Attitudini e passioni

La domanda che più risuona nelle menti dei neodiplomati è “cosa farò da grande?” e la risposta è tutt’altro che semplice. In ballo ci sono numerose questioni e in alcuni casi avere delle aspirazioni si scontra con problemi economici e blocchi dal punto di vista del futuro inserimento professionale.

Con le necessarie consapevolezze, però, il consiglio è quello di scegliere un percorso accademico che sia in linea con la vostra personalità e le vostre conoscenze. Provate ad immaginare la professione dei vostri sogni e da lì considerare le facoltà che consentono di svolgerla. Nel caso di professioni come il medico o le specialità tecniche, considerate il dover affrontare il test d’ingresso ed un percorso molto lungo ed impegnativo.

Realizzate inoltre un elenco di materie che preferite, vi saranno utili per confrontare i percorsi di studio e gli esami da sostenere, in modo tale da facilitarvi nella scelta di un corso che sia il più vicino alle vostre caratteristiche. Non dimenticate poi di considerare gli sbocchi lavorativi e le opportunità di carriera, soprattutto se siete delle persone ambiziose e che desiderano avere anche una gratificazione economica dall’investimento nello studio.

Informarsi

Fatta una valutazione dei propri desideri e capacità, si procede con l’informazione. Accendete quindi il pc e attraverso una ricerca su internet informiamoci sui vari piani di studio, le tipologie di Facoltà, la localizzazione e i servizi offerti, come ad esempio alloggi, borse di studio, collegamenti con i mezzi pubblici.

Avere un’idea il più completa possibile dell’Ateneo che vorremmo scegliere ci aiuta a focalizzarci sul nostro obiettivo. Informatevi anche sulle tempistiche e quanti anni vorreste dedicare allo studio: laurea triennale, laurea specialistica o laurea a ciclo unico, per una forbice temporale che va dai 3 ai 6 anni.
Molte università e siti dedicati agli studenti offrono servizi di orientamento attraverso test attitudinali: prendetelo come un esercizio che può completare la vostra ricerca di informazioni e traetene le giuste indicazioni per le vostre finalità.

Valutazione dello spostamento

Un aspetto da non sottovalutare è lo spostamento: frequentare l’Università vicino casa come pendolare o trasferirsi in un ateneo più lontano e magari più prestigioso? Ogni scelta ha i suoi pro e i suoi contro, ma molto dipende da voi.

Il trasferimento include anche un’assunzione maggiore di responsabilità e l’allontanamento da affetti e situazioni già consolidate; nello stesso tempo rappresenta un’opportunità di crescita personale e di confronto con nuove realtà. L’università vicino casa invece riduce le responsabilità, come vitto e alloggio, trasporti, organizzazione economica, ma mantiene più o meno invariate le proprie abitudini, situazioni e possibilità di conoscenza di nuovi luoghi. Affidatevi alle vostre sensazioni e al desiderio di spostarvi dal contesto in cui abitate.