Ultimo aggiornamento martedì 26 Mar 2019 20:28
Search

Croce Rossa, il Centro Antiviolenza di Chieti celebra 10 anni di attività [FOTO]

Il Centro Antiviolenza del Comitato della Croce Rossa di Chieti compie 10 anni.
Sabato scorso è stato infatti celebrato il decennio di attività del centro a Francavilla al Mare, al museo Michetti Mu.Mi.
Per guardare la galleria di foto clicca sull’immagine qui di seguito:

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Nato il 9 marzo 2009, il Centro Antiviolenza Cri teatino ha pertanto compiuto 10 anni nello stesso giorno di marzo di quest’anno.

L’appuntamento, intitolato “Tutti i giorni in Movimento contro la violenza: Centro Antiviolenza CRI Chieti – 10 anni accanto alle fragilità”, ha rappresentato l’occasione per ripercorrere tutte le attività svolte nell’arco del decennio.
Ecco qui di seguito il resoconto dell’appuntamento a Francavilla:

Proprio per la sua natura, l’iniziativa promossa dal Comitato CRI di Chieti è stata supportata da una rappresentanza dei Vertici e Referenti CRI Nazionale e Regionale con il Consigliere Nazionale Paola Fioroni e il Presidente Regionale Gabriele Perfetti, nonché dalle autorità cittadine da sempre vicine alla causa, insieme ad ospiti -addetti ai lavori e sostenitori- che hanno rinnovato il loro impegno a favore di una rete operativa che dovrà presto rispondere ed ancor meglio agire accanto ad ogni fragilità.
Dopo un’apertura dei lavori doverosamente iniziata con la visione della testimonianza di una donna oggi orgogliosa volontaria CRI e di qualche particolare della casa di prima accoglienza -ad indirizzo segreto, annessa al Centro tramite convenzione con una ONLUS- e il rispettoso incipit della Presidente di Comitato Avv. Angela Paolucci, un allegro e gustoso taglio della torta commemorativa non poteva mancare prima delle testimonianze dei presenti. I doni particolari elargiti dagli amici dell’A.R.D.A., i saluti “poco istituzionali” e molto affettuosi dell’Ass. alle Politiche Sociali Dott.ssa Buttari e della Dir. del Distretto Sanitario di Base Dott.ssa Borgia e pure quelli della Coord. dell’E.S.D. n.9 Dott.ssa Mercante e della toga d’oro, già Presidente della Commissione P.O. dell’Ordine degli avvocati di Chieti, Avv. Iovino hanno tenuto alta l’attenzione sul convegno. Così come il sentito intervento dell’attuale Presidente del Comitato Regionale CRI Abruzzo Dott. Perfetti, al tempo fondatore del Centro, nonché il richiamo autorevole tanto quanto passionale della Consigliera Nazionale Dott.ssa Fioroni al compito educativo della Croce Rossa e al significato del farsi sentinella in ambito, a protezione della salute e della dignità di ogni persona.
E dopo un ulteriore segnale di vicinanza mostrato dal Presidente del Comitato Regionale CRI Marche Fabio Cecconi e dall’Avv. Perozzi intervenuta come collaboratrice per il Comitato Nazionale per meglio far comprendere la trasversalità del tema rispetto agli obiettivi strategici del Movimento Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa e, quindi dalla consorella italiana, si è giunti alla parte finale. Qui la Responsabile del Centro e Delegata Regionale al Supporto e Inclusione Sociale e Referente del Tavolo Nazionale Vittime di violenza Dott.ssa Sborlini, che ha fatto da moderatrice per l’occasione, ha potuto presentare le colleghe Dott.ssa Raglione ed Avv. Giannantonio per il Centro Antiviolenza del Comitato CRI di Avezzano e l’Avv. Ricci per lo Sportello Antiviolenza del Comitato CRI di Giulianova, referenti degli altri servizi antiviolenza, nati in Regione proprio sotto la spinta propulsiva di quello chietino, affinché accennassero alle prassi condivise da ciò che rappresenta il Tavolo Regionale Vittime di violenza.