Ultimo aggiornamento domenica 22 Apr 2018 18:28
Search

Popoli, calci e pugni in faccia alla ex fidanzata: arrestato stalker violento

Avrebbe picchiato la ex fidanzata con calci e pugni al volto, mandandola in ospedale: questo uno degli episodi dei quali si sarebbe reso protagonista un giovane a Popoli, arrestato dai carabinieri sabato scorso.
L’11 marzo, infatti, i militari di Popoli hanno arrestato un operaio di 27 anni del posto per stalking e lesioni aggravate, dando esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Pescara su richiesta della locale Procura della Repubblica.

Il protagonista della vicenda non si sarebbe rassegnato alla fine della relazione con la vittima degli episodi, dando vita a una serie di atti persecutori nei suoi confronti, culminati con una violenta aggressione.
All’inizio il 27enne le avrebbe inviato diversi messaggi sul cellulare, passando poi alle minacce vere e proprie.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Il tutto sarebbe poi sfociato nelle percosse.
L’episodio più violento, infatti, sarebbe avvenuto nella serata del 12 febbraio scorso.

Il 27enne avrebbe infatti atteso la sua ex compagna all’uscita di un locale della zona. Al culmine dell’ennesima discussione tra i due, il giovane avrebbe aggredito la donna colpendola con calci e pugni al volto.
A salvare la donna dalle violenze dell’uomo sarebbe stata un’amica della vittima presente al momento dell’aggressione.

A causa delle gravi lesioni riportate l’ex compagna dell’aggressore sarebbe stata ricoverata in ospedale.
E proprio partendo dal ricovero della donna, i carabinieri avrebbero avviato una serie di indagini e accertamenti sull’intera vicenda.

Dopo aver ascoltato anche alcune testimonianze, i militari hanno ricostruito la serie di vessazioni, minacce e l’aggressione subite dalla vittima, richiedendo pertanto all’autorità giudiziaria l’emissione di una misura urgente, eseguita poi durante lo scorso fine settimana, nei confronti del 27enne.