Ultimo aggiornamento domenica 13 Ott 2019 09:07
Search

Stalking Pescara, rintracciato dopo giorni di ricerche: giovane arrestato per la terza volta

Avrebbe continuato a perseguitare la ex fidanzata dopo l’uscita dal periodo di reclusione: questi gli episodi dei quali si sarebbe reso responsabile un giovane arrestato dai carabinieri per la terza volta nel 2019.
A finire in manette, nell’operazione condotta dai militari della Sezione Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pescara, un 23enne residente a Spoltore.

Il giovane, dopo giorni di ricerche, è stato individuato e arrestato durante la scorsa notte dai carabinieri, in quanto destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Pescara su richiesta della Procura della Repubblica.
Stando a quanto riferito dai militari, il 23enne sarebbe stato in procinto di pianificare una fuga in treno al fine di sottrarsi alla misura cautelare.

Inserisci il tuo codice AdSense qui

Il giovane era stato già arrestato una prima volta nel mese di marzo di quest’anno per atti persecutori nei confronti della ex fidanzata dal mese di dicembre.
Il protagonista della vicenda non si sarebbe rassegnato alla fine del rapporto con la vittima, e nei suoi confronti sarebbe stata adottata la misura degli arresti domiciliari.

Misura poi aggravata, in base alle risultanze investigative dei carabinieri, da parte del Gip nel mese di aprile, con la custodia cautelare in carcere.
Al termine del periodo di reclusione, sempre in base a quanto riferito dai militari, il giovane avrebbe però ripreso le condotte persecutorie nei confronti della giovane donna.

Quest’ultima sarebbe stata minacciata, aggredita e denigrata. In un’occasione il 23enne avrebbe inoltre perforato gli pneumatici dell’auto della vittima.
Alla luce di ciò i militari hanno dato esecuzione al nuovo provvedimento restrittivo nei confronti del giovane, il quale è stato rintracciato e condotto in carcere a Pescara.